Solstizio di inverno: il doodle di Google oggi ti fa giocare con i fiocchi di neve

solstizio inverno doodle

Solstizio d'inverno. Oggi 21 dicembre ha fatto il suo ingresso la stagione più fredda dell'anno. Anche Google con il suo doodle ha voluto celebrare il giorno più corto dell'anno.

In alcune culture, tradizionalmente, si pensava che il giorno con meno ore di luce fosse il 13 dicembre ma in realtà non è così. Ciò accade tra il 21 e il 22 dicembre, quando il sole sorge più tardi e tramonta prima rispetto agli altri giorni dell'anno.

Perché accade? Ciò è dovuto alla posizione del nostro asse terrestre e di conseguenza dei raggi solari, che arrivano più inclinati rispetto a quanto avviene d'estate nel nostro emisfero. Da qui anche le temperature più fredde e la minor durata del giorno.

Oggi inoltre il sole si troverà nella sua posizione più bassa in tutto il cielo dell'emisfero settentrionale. Un evento per molte culture e tradizioni che da secoli celebrano il solstizio d'inverno.

In Irlanda, la gente si riunisce giorni prima del solstizio a Newgrange, una grande tomba enorme che ha più di 5.000 anni. Qui la folla attende l'alba, quando la luce del sole entra perfettamente all'interno del corridoio della tomba.

A Stonehenge, folle di persone si riuniscono per celebrare e catturare il momento in cui il sole si allinea direttamente con i celebri megaliti.

In Cina, ci si riferisce al solstizio d'inverno come al Festival di Dongzhi, che celebra l'arrivo dell'inverno. In questo caso, si usa anche consumare un alimento a base di riso, il tang yuan, parole che si traducono in "ricongiungimento o riunione familiare". Un rituale che, secondo la tradizione cinese, porta prosperità e unità.

Spiritualmente si tratta di una festa della rinascita, in cui dopo aver vissuto il buio, si cammina verso la luce.

Anche Google non poteva di certo mancare ai festeggiamenti. E lo ha fatto a modo suo, con un simpatico doodle in cui dei cristalli di ghiaccio piovono lentamente su un piccolo personaggio. Il doodle è visibile in Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Paesi Bassi, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Romania, Ungheria, Bulgaria, Grecia, Irlanda, Turchia, Russia, India, Giappone, Stati Uniti, Messico, Guatemala, El Salvador, Nicaragua, Repubblica Dominicana, Costa Rica e Colombia.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento