agnello spot australia

Una delle prime regole da seguire quando si confezionano messaggi pubblicitari è quella di tenere bene a mente quale sarà il target di destinazione. Se il messaggio potrebbe urtare la sensibilità di qualcuno meglio modificarlo per evitare reazioni o addirittura denunce. Evidentemente non ci hanno pensato i creativi che hanno realizzato l’ad con cui la Meat and livestock Australia intendeva promuovere la vendita di agnello.

La comunità indiana non ci sta

Non sono stati vegani e vegetariani a scagliarsi contro l’ad, ma la comunità indiana e quella hindu. Il motivo è chiarissimo se guardiamo lo spot: è Ganesh, il dio elefante, a suggerire nello spot di mangiare più agnello. Accade durante un barbecue casuale a cui prendono parte alcune figure religiose molto note di varie religioni e credi. Naturalmente, si mangia agnello.

Un banchetto di cattivo gusto e un messaggio errato

Gesù, Mosè, Zeus, Buddha, persino il leader di Scientology L. Ron Hubbard e Ganesh: i creativi hanno deciso di invitare proprio tutti al banchetto, ma Ganesh è risaputamente vegetariano e non ha senso che sia lui a farsi portavoce del messaggio “Lamb, the meat we can all eat" (“Agnello, la carne che tutti possiamo mangiare”). Insomma, oltre al cattivo gusto e al messaggio poco tollerabile da parte di chi ha rinunciato alla carne – ma non è questo il target che si intendeva raggiungere – lo spot è errato concettualmente.

La reazione sui social 

I commenti sull’ad hanno invaso da subito i social network, in particolare la pagina Facebook della MLA, dove in molti hanno richiesto il ritiro del messaggio incriminato. Sono intervenute anche associazioni e organizzazioni come l’Indian Society of Western Australia, mentre l’Hindu Council of Australia ha definito l’ad “osceno e deplorevole”.

MLA si difende

È complicato difendere un messaggio del genere, in cui è difficile appellarsi all’ironia o a simili pretesti. Il marketing manager Andrew Howie, come da copione, sottolinea che l’intento non era quello di offendere e che “l’agnello è la carne che per eccellenza riunisce le persone. La nostra campagna 'You Never Lamb Alone' promuove i valori di unità ed inclusività. In sostanza, l’unione tra i popoli sarebbe sugellata da un banchetto in cui tutte le divinità mangiano carne insieme e non c’è segnale alcuno di ostilità. Un’idea creativa non del tutto da denigrare, ma il risultato non è certo dei migliori.

Per fortuna esistono anche spot ben riusciti (e a favore degli amici animali):

Anna Tita Gallo

 

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram