La luce torna a splendere in Nepal dopo il terremoto con le lampade fotovoltaiche

nepal cover

Lampade fotovoltaiche in Nepal. A due mesi dal disastroso terremoto che il 25 aprile scorso ha sconvolto la vita del Paese asiatico causando quasi 10mila vittime e 20mila feriti, la maggior parte della nazione continua a rimanere senza le necessità di base e, soprattutto, senza luce.

Una condizione questa che, paradossalmente, esisteva già prima del sisma. Circa il 70% degli abitanti delle zone rurali, infatti, non ha una rete elettrica. È per questo che gli Agenti della Luce di tutto il mondo hanno contribuito alla diffusione della richiesta di aiuto di WakaWaka.

In questo modo, più di 13mila lampade e carica batteria fotovoltaica sono state consegnate alla popolazione nepalese vittima del disastro ambientale. Tuttora la WakaWaka Foundation sta collaborando attivamente sul territorio in concomitanza con organizzazioni internazionali e locali in modo da riuscire nel più breve tempo possibile a sostenere le vittime con l’invio di altre lampade a energia solare e carica batteria, utili in questo momento così delicato.

isolaire wakawaka sld3

nepal1

nepal4

COME ACQUISTARE – Grazie alla campagna AURUM (Acquistane Una- Regalane Una al Mondo) ogni acquisto in Italia, nei negozi dei rivenditori autorizzati o tramite lo shop online, rende disponibile una lampada che verrà donata a sua volta a chi si trova a fronteggiare l’emergenza terremoto. Soccorsi, comunicazioni, aiuti medici e pediatrici, relazioni sociali e scolastiche sono possibili anche grazie a WakaWaka.

Germana Carillo

LEGGI anche:

WakaWaka, la lampada LED a energia solare equosolidale

Terremoto in Nepal: come aiutare

Terremoto in Nepal: ecco come le luci solari e il fotovoltaico stanno aiutando i soccorsi e la ricostruzione

Yves Rocher

Candidati al premio Terre de Femmes della Fondazione Yves Rocher. Trovi tutte le info qui!

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook