Apple richiama adattatori difettosi a rischio scossa: come ottenere la sostituzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Attenzione agli adattatori Apple per la presa a muro CA. Cupertino ha richiamato i prodotti perché potrebbero rompersi e creare il rischio di scossa elettrica.

Gli adattatori, forniti insieme ai Mac e ai dispositivi iOS tra il 2003 e il 2015, erano anche inclusi nel Kit adattatore internazionale Apple. I prodotti in questione sono utilizzati nell’Europa continentale, in Australia, in Nuova Zelanda, in Corea, in Argentina e in Brasile.

Che fare dunque per capire se l’adattatore di cui si è in possesso è tra quelli a rischio? In primo luogo occorre identificarlo in base alle indicazioni fornite da Apple.

“Confronta il tuo adattatore con le immagini riportate di seguito. Gli adattatori per la presa a muro interessati presentano 4 o 5 caratteri oppure non presentano alcun carattere sullo slot interno nel punto in cui si collegano all’alimentatore Apple” ” fa sapere la società:

Al contrario, quelli riprogettati presentano un codice regionale a 3 lettere nello slot (EUR, KOR, AUS, ARG o BRA) e non sono a rischio.

apple adattatori

È possibile richiederne la sostituzione. Occorre verificare il numero di serie del proprio Mac, iPad, iPhone o iPod, e tenerlo a disposizione prima di contattare Apple. È possibile sostituire l’adattatore nel più vicino Apple Store o in un Centro di Assistenza Autorizzato Apple. O ancora, è si può richiedere la sostituzione tramite web.

Precisa Cupertino che il richiamo non riguarda gli altri adattatori per le prese a muro, tra cui quelli utilizzati negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Cina e in Giappone e gli alimentatori USB di Apple.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

APPLE RICHIAMA CARICABATTERIE IPHONE PERICOLOSI: ECCO COME SOSTITUIRLI

APPLE, SAMSUNG E SONY ACCUSATE DI SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MINORILE NELLE MINIERE DEL CONGO

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook