Samsung Galaxy Note 7

La vicenda dei Samsung Galaxy Note 7 che si incendiavano potrebbe essere giunta all'epilogo. A causare le fiamme infatti sono le batterie, come annunciato da Samsung al termine di un'indagine durata mesi.

Non uno, ma due problemi hanno riguardato quello che sarebbe dovuto essere uno dei dispositivi di punta della casa coreana.

Samsung ha condotto un'indagine approfondita sulle cause del malfunzionamento del Galaxy Note 7. E i risultati sono appena stati annunciati.

Dalle analisi effettuate, è emerso che alla base degli incendi da una parte ci sarebbero le dimensioni errate delle batterie Samsung, che hanno causato il surriscaldamento di alcune unità. Ma non sarebbe l'unico problema. Anche le batterie dei dispositivi dati in sostituzione presentavano un difetto.

LEGGI anche: SAMSUNG GALAXY NOTE 7: RITIRO DA TUTTI I MERCATI E STOP ALLA PRODUZIONE

In particolare, in quelle prodotte da Samsung SDI, l'elettrodo negativo era stato posizionato troppo vicino alla curvatura della scocca, rischiando di flettersi e fare contatto con il catodo. Nelle batterie prodotte invece da Amperex Technology Limited per i phablet sostitutivi, il problema riguardava le saldature degli elettrodi positivi.

galaxy note7 batteria

“Per individuare la causa degli incidenti al Galaxy Note7, Samsung ha esaminato ogni aspetto del dispositivo, tra cui hardware, software e processi correlati nel corso degli ultimi mesi. Le indagini di Samsung, così come quelle completate da tre organizzazioni indipendenti del settore, hanno concluso che erano le batterie la causa degli incidenti Galaxy Note7si legge nella nota ufficiale.

LEGGI anche: GALAXY NOTE 7: SAMSUNG BLOCCA LA VENDITA PERCHÉ A RISCHIO ESPLOSIONE

L'ultimo aggiornamento riguardante l'Italia spiegava:

“Per ridurre i rischi di surriscaldamento, dal 15 dicembre ti invieremo un aggiornamento software che limiterà la capacità di carica della batteria del tuo Galaxy Note7 al 30%. Ti invitiamo a restituire il prodotto o chiamare il call center al numero 800 025 520”.

Il mistero sembra essere stato risolto.

Francesca Mancuso

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram