lg-ebook_solareNei giorni in cui l'e-reader Kindle di Amazon, il dispositivo per leggere i libri e i quotidiani elettronicamente che ha spopolato negli Stati Uniti rivoluzionando il concetto di lettura, sbarca anche in Italia, dalla Lg Display arriva la notizia di un prototipo di e-book alimentato a pannelli solari.

Essì perché a noi che già faceva strano l'idea di abbandonare l'odore della carta e il piacere di sfogliare le pagine del nostro romanzo preferito, quella di portarci dietro un ennesimo caricabatterie per non rimanere "in panne" con lo schermo oscurato proprio sul più bello, ci piaceva ancora meno.

Grazie alla micro cella fotovoltaica inserita, invece, in questo lettore di ebook progettato da LG, azienda che sta investendo molto sul discorso del fotovoltaico, basteranno 4 o 5 ore di esposizione al sole per un'intera giornata di intensa lettura. Un oggetto, insomma, da non farsi assolutamente mancare nei lunghi ozi in vacanza sotto l'ombrellone.


La sottile pellicola fotovoltaica (thin film) del peso di 20 grammi incorporata nel lettore, larga 10 centimetri e spessa neanche un centimetro (0,7 millimetri), garantisce un fattore di conversione di energia pari al 9,6%. Questo nuovo e-book solare ha uno schermo di 6 pollici, ma per il momento è solo un concept che verrà presentato all' l'International Meeting on Information Display in programma questa settimana a Seoul di cui il TechDigest ha dato la notizia in anteprima. Per questo non si conoscono ancora i dettagli, ma soprattutto il prezzo di vendita e dove verrà commercializzato. Abbiamo, dunque tutto il tempo di prendere dimestichezza con l'idea di sfogliare farci sfogliare le pagine da un cursore.

Simona Falasca


I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog