La suola che produce energia e ricarica gli smartphone camminando

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Batteria a terra? Basta fare 4 passi e ricaricare lo smartphone camminando. È questa l’idea di SolePower, che ha realizzato una suola per scarpe in grado di generare energia per la ricarica di dispositivi elettronici portatili, come telefoni cellulari, lettori musicali o dispositivi GPS, mentre si cammina.

Quello che stiamo facendo è la realizzazione di un dispositivo per la suola di una scarpe, che sarà estraibile in modo che non ci sarà bisogno di incorporarlo in una scarpa. Anzi, sarà possibile usarlo sia con il vostro paio di scarpe da ginnastica preferite che con le scarpe da trekking”, spiega l’azienda, che su Kickstarter ha lanciato una campagna di crowdfunding per raccogliere 50.000 dollari di finanziamenti. Lo scopo è quello di dare il via alla produzione industriale del dispositivo e lanciarlo sul mercato.

Impermeabile e resistente agli agenti atmosferici, necessita di un percorso di circa 2,5 e 5 chilometri di cammino per una carica completa (per iPhone). SolePower è l’ideale per tutti coloro che non hanno accesso a una fonte di elettricità. Un uomo d’affari, ad esempio, potrebbe utilizzare SolePower mentre visita una fiera, un escursionista può caricare le telecamere o il GPS nelle lunghe escursioni, chiunque sia coinvolto in un disastro naturale (come l’uragano Sandy) potrebbe usare SolePower per le emergenze.

solepower

Inoltre SolePower potrebbe aiutare le persone che vivono nei Paesi in via di sviluppo. Ci sono oltre 6 miliardi di telefoni cellulari in tutto il mondo, 1,5 miliardi dei quali nelle regioni in via di sviluppo. E qui i dispositivi elettronici portatili come i telefoni cellulari sono veri e propri “salva vite”, dando la possibilità di accedere anche alle informazioni mediche e all’istruzione.

Bastano 5 mosse per far funzionare il meccanismo che genera energia dal movimento:

1. Far scivolare SolePower nella scarpa e fai passare filo di carica attraverso i lacci.

2. Collegare il cavo di carica alla batteria. La batteria può essere sia fissata intorno alla caviglia o agganciata alla parte superiore della scarpa.

3. Camminare!

4. Scollegare la batteria dalla suola e collegarla al dispositivo.

5. Fermarsi a riflettere su quanto si è fortunati ad avere una fonte di alimentazione mobile, che può essere utilizzata ovunque e in qualsiasi momento!

Per maggiori informazioni, o per finanziare il progetto, clicca qui

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Power Pocket: ricaricare gli smartphone col calore del corpo

Wysips: lo smartphone fotovoltaico dal display trasparente che produce energia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook