Smartphone e RADIAZIONI: i modelli più pericolosi e COME LIMITARE l’esposizione

Smartphone dannosi

Smartphone dannosi per la salute o no? Un dilemma che da anni ormai vede da una parte chi rassicura sugli effetti delle radiazioni sul nostro organismo e chi sostiene che i nostri amati telefonini siano molto più rischiosi di quanto immaginiamo.

Sempre in mano, o comunque in tasca, sul comodino. Gli smartphone sono diventati un’appendice del nostro corpo. Ne facciamo spesso un uso smodato, e gli effetti sulla salute non sono ancora noti fino in fondo, visto che saranno necessari decenni prima di comprenderli.

Di fatto, è innegabile che essi emettano radiazioni e che, a contatto con la nostra testa, esse a lungo andare siano tutt’altro che benefiche. Lo dice anche una recente sentenza del Tar del Lazio, secondo cui lo Stato dovrà adeguatamente informare i cittadini sui rischi legati all’utilizzo di cellulari, smartphone e cordless.

Il Tribunale Amministrativo Regionale, il 15 gennaio scorso, ha accolto le richieste dell’Associazione per la prevenzione e la lotta all’elettrosmog e ha stabilito che entro sei mesi dalla notifica, il Ministero dell’Ambiente, quello della Salute e quello dell’Istruzione, dovranno attivare una campagna informativa che da una parte suggerisca le corrette modalità di utilizzo di questi strumenti, dall’altra informi sui rischi per la salute e per l’ambiente connessi a un uso improprio.

“Nella sentenza i Giudici sottolineano come ‘l’Associazione abbia prodotto documenti tratti dalla letteratura scientifica dai quali emerge che l’utilizzo inadeguato dei telefoni cellulari e cordless, comportando l’esposizione di parti sensibili del corpo umano ai campi elettromagnetici, può avere effetti nocivi sulla salute umana, soprattutto riguardo ai soggetti più giovani e quindi più vulnerabili, potendo incidere negativamente sul loro sviluppo psico-fisico’. I giudici sottolineano anche come i rischi paventati dall’a Associazione per la Prevenzione e la Lotta all’elettrosmog non siano stati efficacemente contestati dalle Amministazioni resistenti e che quindi i Ministeri debbano individuare le precauzioni da adottare per limitare gli effetti potenzialmente nocivi per la salute e sensibilizzare gli utenti in merito ad un uso più consapevole degli apparecchi di telefonia mobile, al fine di salvaguardare il diritto alla salute che è un diritto costituzionalmente sancito (art. 32 della Costituzione)” si legge nel comunicato ufficiale dell’associazione.

Quali sono i modelli che emettono più radiazioni?

Secondo l’ultimo aggionamento dell’Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni, lo smartphone col livello più elevato di radiazioni è il Mi A1 di Xiaomi. In generale, nella classifica dei “peggiori” troviamo in gran parte telefoni realizzati da aziende cinesi, con Xiaomi, OnePlus, Huawei e ZTE che rappresentano 12 dei 15 telefoni con i valori più alti di radiazioni. Va detto però che anche i telefoni Apple premium come l’iPhone 7 e l’iPhone 8 di recente uscita sono tra quelli che ne emettono di più.

immagine

Che fare per ridurre gli effetti dannosi degli smartphone sulla salute?

Anche se non possiamo azzerarli, ci sono alcune accortezze utili da seguire per ridurre gli effetti dei telefonini sul nostro corpo.

  1. In primo luogo, cerchiamo di limitarne l’uso;
  2. In caso di lunghe telefonate, utilizziamo un auricolare (non bluetooth);
  3. Scegliamo uno smartphone che abbia un SAR basso. Qui la lista di quelli che emettono più o meno radiazioni. Evitiamo di dormire con lo smartphone sul comodino o sotto il cuscino. Cerchiamo di lasciarlo in un’altra stanza durante le ore notturne o impostiamo la modalità “aereo” o “in volo”;
  4. Evitiamo di farli utilizzare ai bambini molto piccoli;
  5. Usiamo di più il telefono fisso (non cordless);
  6. Installiamo un’app che ci dica per quanto tempo utilizziamo lo smartphone ogni giorno. In questo avremo una maggiore consapevolezza dell’importanza di ridurne l’uso;
  7. Stabiliamo dei contesti particolari in cui evitare l’uso dello smartphone;
  8. Evitiamo di telefonare quando siamo sui mezzi pubblici
  9. Evitiamo di telefonare mentre camminiamo.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

tuvali
seguici su Facebook