mytaxi: l’app per richiedere un taxi sbarca a Milano (e costa la metà fino a maggio)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva a Milano mytaxi, una app con la quale si potrà richiedere un taxi e i tassisti che hanno aderito al servizio ricevere la richiesta.

Da oggi nel capoluogo lombardo è, infatti, possibile scaricare gratuitamente l’App (dall’Apple store, Google Play o dal sito web https://it.mytaxi.com) e provare il servizio.

I vantaggi? Si potrà richiedere il taxi tramite l’applicazione, controllarne la posizione e l’avvicinamento sul proprio smartphone, con un orario stimato di arrivo e una previsione di costo. Si possono, inoltre, visualizzare informazioni quali foto e nome del tassista, targa e modello dell’auto. Importante caratteristica di mytaxi è la possibilità di pagare la corsa in modo sicuro tramite l’app stessa e di poter dare una valutazione in “stelline” sulla propria esperienza di viaggio. La ricevuta viene automaticamente spedita al passeggero via e-mail, a conclusione del viaggio.

Offerta promozionale – In occasione del lancio a Milano, fino al 17 maggio l’app offrirà corse con il 50% di sconto su tutti i viaggi effettuati entro i confini della città. In più, chi porta un nuovo utente ottiene 15 euro di credito, fino a un totale di 400, e ne regala altri 10 all’invitato.

Per poter usufruire dello sconto, gli utenti devono semplicemente scaricare l’App di mytaxi, registrarsi al servizio, inserire i dati della propria carta di credito o prepagata e selezionare l’opzione “paga con la App” e lo sconto verrà applicato automaticamente.

Per i tassisti che aderiscono al servizio, l’iscrizione è completamente gratuita, senza costi fissi o di recesso e, fino al 30 settembre, senza alcuna trattenuta sulla mediazione da parte di mytaxi.

mytaxi, fondata ad Amburgo nel 2009, lavora esclusivamente con tassisti con licenza, integrando le potenzialità delle nuove tecnologie con la tradizione dell’industria dei taxi e dimostrando che si può essere innovativi nel rispetto di regole e leggi. “L’idea alla base di mytaxi“, afferma Niclaus Mewes, CEO e founder mytaxi, “è di creare un sistema di gestione delle chiamate taxi semplice da utilizzare, veloce ed al passo coi tempi, ed un servizio qualitativamente elevato, comprensivo di pagamento sicuro tramite App“.

mytaxi è presente in oltre 40 città del mondo e conta ben 45mila taxi attivi, ma per quanto riguarda Milano lascia incerti quella che potrà essere la reale risposta dei tassisti: in città, infatti, in vista dell’Expo, già molti taxi pubblicizzano la loro app, come TaxiMilano di Taxi Blu, il radiotaxi di Milano e provincia, e IT Taxi, l’app dell’Unione radiotaxi d’Italia. In ogni caso, lo stesso tassista può essere disponibile alle prenotazioni di altre piattaforme, anche se lo statuto di alcune cooperative vieta ai soci di usare altri sistema diversi dal radiotaxi.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Helsinki: addio alle auto entro il 2025 grazie ai mezzi pubblici on demand

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook