Cellulari e tumori: arriva la prima denuncia al Governo. Urgono nuove regole

tumore cellulare

Cellulari e tumori al cervello, quale correlazione? Si tratta di una questione molto dibattuta negli ultimi anni ma poco nota al largo pubblico. Attualmente la Apple, associazione per la prevenzione e la lotta all’elettrosmog, chiede che siano fissate nuove regole a difesa dei consumatori ignari del fatto che l’utilizzo di questi dispositivi può essere pericoloso per la salute. E scatta la prima denuncia al Governo.

Diverse ricerche hanno evidenziato come i cellulari, se usati frequentemente e per anni, aumentano il rischio di ammalarsi di tumore al cervello e c’è stata addirittura una sentenza della cassazione che ha confermato il nesso tra telefonini e insorgenza di questa malattia. La Apple, insieme a Innocente Marcolini, noto alle cronache proprio perché fu il protagonista di quella prima sentenza della cassazione, hanno depositato una causa al Tar del Lazio contro i ministeri dell’Ambiente, della Salute, dello Sviluppo economico e della Ricerca.

Secondo l’associazione, le istituzioni sono colpevoli di non rendere nota a tutti la pericolosità di utilizzare i cellulari senza auricolare. Questo problema riguarda potenzialmente 40 milioni di italiani, molti più dunque di quelli che fumano e che sono ben avvisati della pericolosità della loro insana abitudine.

Nella causa depositata, l’associazione chiede che sui cellulari, come avviene per i pacchetti di sigarette, compaia la scritta “Può nuocere alla salute”, che siano vietate tutte le pubblicità in cui compaiono persone che usano cellulari senza auricolare o vivavoce e che venga vietato l’utilizzo ai minori. Quello che serve, urgentemente, è una campagna informativa capillare che possa raggiungere tutti e che informi dettagliatamente sui rischi di un utilizzo scorretto del cellulare.

«Il ministero della Salute – ha dichiarato il presidente di Apple, Laura Masiero – a parte una risibile paginetta su internet, si è sempre rifiutato di provvedere, nonostante le autorità internazionali più volte abbiano invitato a fare informazione».

Francesca Biagioli

Leggi anche:

– Cellulari: in 10 anni aumenta il rischio di tumore al cervello

– Cellulari e tumori, la cassazione conferma il nesso con una pensione di invalidita’

Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

tuvali
seguici su Facebook