Samsung-Restore

Tra le case produttrici di cellulari è iniziata già da qualche tempo una vera e propria corsa al prodotto innovativo e green, capace di coniugare tecnologia e attenzione per l’ambiente, design accattivante e funzionalità userfriendly. L’ultimo nato di questa categoria è Samsung Restore, l’eco-telefonino della nota casa sudcoreana, realizzato in partnership con la compagnia telefonica statunitense Sprint e che si appresta ad arrivare sui mercati americani.

Il concept e le caratteristiche eco-friendly del prodotto fanno capolino sin dal nome scelto: la traduzione letterale di “restore” è infatti “riconsegna”, “restituzione”, per indicare come gli elementi costitutivi del nuovo telefonino provengano, per la maggior parte, proprio dal riciclo. Il nuovo Samsung è infatti realizzato per il 77% in materiale riciclato e utilizza un caricabatterie che ha ottenuto il marchio Energy Star per il risparmio energetico. Inoltre, tra le funzionalità più originali incluse nel prodotto c’è la One Click Green, che permette agli utenti di accedere in modo immediato ad una selezione di siti internet che si occupano di tematiche ambientali e di ecosostenibilità.

Il nuovo telefonino verrà commercializzato nelle prossime settimane con un packaging eco-friendly, riciclabile al 100%: il cartone utilizzato è prodotto per il 70% con materiali di riciclo e viene stampato con inchiostro di soia, mentre il libretto di istruzioni del cellulare sarà consultabile esclusivamente online, sostituendo e “mandando in pensione” il tradizionale volumetto in carta. Per il resto, Samsung Restore ha tutte le caratteristiche e le funzionalità di un normale cellulare: display da 2 pollici, tastiera QWERTY, fotocamera digitale da 2 megapixel, lettore Mp3 con slot per memorycard microSD fino a 32GB, tecnologia bluetooth e accesso rapido ai principali social network.

Samsung Restore sarà disponibile in due colori, nero e verde (o meglio, “Mezzanotte” e “Succo di lime”), e sarà commercializzato negli Stati Uniti al prezzo di 49,99 dollari, a condizione di sottoscrivere un contratto biennale o di implementare un contratto già in essere con l’operatore/partner Sprint. Non sappiamo ancora quando l’eco-telefonino sbarcherà sul mercato italiano: ci auguriamo che accada presto, in modo da poterlo mettere alla prova, sperando che anche greenMe.it possa essere incluso – perché no? - tra i siti ecologici segnalati dal One Click Green.

Lisa Vagnozzi

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram