app MyVoice

Conservare la propria voce per quando non si potrà più parlare a causa della Sla. Grazie a una nuova app sarà possibile farlo. Si chiama MyVoice.

Sviluppata in collaborazione con l'agenzia pubblicitaria McCANN, l'applicazione permette di registrare con la propria voce, insieme alle espressioni familiari e ricorrenti che fanno parte delle relazioni quotidiane di una persona.

La voce registrata sostituire quella tipicamente metallica permettendo a chi è affetto da Sla di continuare a parlare e comunicare con la propria.

“Quando la SLA ti sta portando via tutto, MyVoice è la soluzione per parlare con la tua voce” spiegano gli ideatori.

“Nei nostri Centri siamo consapevoli che offrire alle persone con malattie neuromuscolari le migliori condizioni di assistenza e cura significa anche essere un canale in cui l’innovazione, farmacologica e tecnologica, possa essere resa accessibile ai pazienti. Conservare la propria voce anche nelle fasi più avanzate della malattia consente ai pazienti di preservare la propria identità e personalità e di continuare a condividere le proprie emozioni con i familiari, anche nel momento in cui la malattia impedisce di comunicare con l’esterno se non attraverso strumentazioni artificiali” spiega Alberto Fontana, presidente dei Centri Clinici NeMO.

LEGGI anche:

È possibile scaricare l'app sia per i dispositivi IOS che per Android e Microsoft. Il costo sarà interamente devoluto al Centro NeMO.

Francesca Mancuso

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram