Genius Food: l’app per intolleranti e allergici che individua l’alimento da evitare

genius food

Intolleranze e allergie alimentari: arriva l'app Genius Food, ovvero cosa comprare se non si tollera un determinato alimento. Con l'aiuto, manco a dirlo, di uno smartphone.

Il momento della spesa potrebbe rivelarsi davvero difficile se soffrite di qualche allergia o intolleranza. Lì, davanti allo scaffale del vostro cibo prediletto, potreste perdervi tra i mille e uno ingredienti che lo compongono, alla ricerca dell'ago nel pagliaio. Rimanendo a bocca asciutta. E con lo stomaco vuoto.

Ma se siete smartphone-dotati e avete dimestichezza col favoloso mondo delle App, una giustagratis e disponibile sia per Android che per iOS – è stata creata per voi. Si chiama GeniusFood, l'applicazione che promette di scovare velocemente in un prodotto la presenza di ingredienti indesiderati. A svilupparla ci hanno pensato quelli che si definiscono "gli angeli custodi della spesa", ovvero i giovani imprenditori di GeniusChoice, start-up del parco scientifico e tecnologico Area Science Park di Trieste.

Funziona così: scaricate l'App come sempre, poi impostate il tipo di "problemuccio" alimentare, allergia a cosa, intolleranza a cosa... Per ora sono disponibili vari profili che corrispondono a diversi tipi di intolleranze e allergie più diffuse: lattosio,proteine del latte, uova, glutine, arachidi, crostacei o pesce. Una volta selezionati uno o più ingredienti incriminati, potrete inquadrare il codice a barre del prodotto desiderato con la fotocamera dello smartphone e attendere per pochi secondi la risposta.

In questo modo, un'icona a pollice alzato indicherà un prodotto senza problemi, un pollice verso quello da evitare e un pollice a metà rileverà la presenza in tracce dell'ingrediente rischioso. In questi ultimi due casi, l'applicazione sarà in grado di suggerire anche alternative compatibili con le vostre esigenze. E non solo: sotto all'icona comparirà anche la lista completa degli ingredienti, esattamente, come riportata in etichetta, perché, e voi ormai lo sapete bene, è sempre in ogni caso importante vedere di cosa fatto un determinato prodotto che andremo a mangiare.

LEGGI anche: Come leggere le etichette: guida per il consumatore consapevole

"In tre anni di lavoro abbiamo costruito un database che corrisponde al 70% dei prodotti che si possono trovare sugli scaffali di un supermercato medio-grande – spiega Barbara Codan, una delle sviluppatrici – È chiaro che articoli di marchi piccoli o locali potrebbero non essere presenti. L'App tuttavia è un work in progress: ogni giorno viene aggiunto qualcosa di nuovo e anche gli utenti possono segnalare, tramite un'apposita funzione, prodotti che vorrebbero trovare nel database".

E i vegetariani e i vegani? Non temete, ce ne sarà anche per voi! Gli sviluppatori sono già all'opera per creare due nuovi profili interamente dedicati e, in più, presto verranno inserite informazioni relative agli stabilimenti di produzione a alla qualità degli alimenti rispetto agli effetti sulla salute.

Pare un prezioso strumento, allora. Non è un caso che questi giovani ragazzi abbiano ricevuto più di un riconoscimento: un secondo posto allo StartCup FVG 2011 con il progetto Allergenius; un secondo posto bando per startup alla Camera di Commercio di Trieste; vincitore categoria Utiliy allo SMAU Mob app Award Triveneto 2013 e finalista nazionale nella categoria Utility (140 app presentate) e donna imprenditrice allo SMAU Mob app Award 2013.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Intolleranze alimentari ed allergie in aumento. Perché?

- Allergie alimentari: ecco le prime linee guida europee