Green Touch: il consorzio per le future TLC verdi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un consorzio su scala planetaria per sviluppare tecnologie in grado di ottimizzare di mille volte l’efficienza energetica delle reti di comunicazione. È Green Touch, la nuova realtà tecnico-industriale che apre le porte a tutti i protagonisti del settore ICT, accademici e centri pubblici di ricerca con un unico grande obiettivo: quello di riuscire ad utilizzare in un giorno – e a parità di prestazioni – la stessa quantità di energia che oggi è necessaria per alimentare le reti di comunicazione per tre anni.

Promosso da Alcatel-Lucent il consorzio che è stato presentato ieri al mondo, ottenendo il consenso, il sostegno e l’incoraggiamento dei principali Governi internazionali – dall’USA alla Francia, dalla Gran Bretagna alla Corea – raggruppa operatori telefonici, laboratori industriali e laboratori di ricerca per reinventare le reti del futuro, esclusivamente all’insegna dell’ecosostenibilità, del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni per una comunicazione “totalmente green“.

Alla base dell’incremento dell’efficienza energetica promesso di mille volte, un’ampia ricerca condotta dai Bell Labs che analizza su larga scala potenzialità e limiti delle attuali reti informatiche nonché dei componenti su cui si basano oggi le piattaforme delle diverse tecnologie coinvolte – dal wireless all’elettronica, dal routing all’ottica, dall’elaborazione all’architetture.

Green_Touch

Un obiettivo ambizioso, dunque, che poggia però su basi scientifiche e impegni concreti: grazie al suo profilo planetario e all’approccio multidisciplinare, Green Touch sarà in grado di fornire, già fra 5 anni, l’architettura di riferimento e le dimostrazioni chiave necessarie per finalizzare il risultato prefissato.

Il piano quinquennale dell’organizzazione e gli obiettivi a breve conseguibili nel primo anno saranno l’oggetto della prima riunione del consorzio prevista già per il mese di febbraio. Un consorzio in espansione che è pronto ad accogliere i contributi delle aziende o degli istituti di ricerca che intendono collaborare al progetto. Per questi (e per chi ne volesse sapere di più) l’invito è quello di visitare il sito web www.greentouch.org.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook