Dell incrementa l’energia rinnovabile utilizzata nelle sue sedi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo l’impegno nella lotta all’e-waste, Dell punta a migliorare il 13° posto nella classifica dei prodotti hi-tech più green stilata da Greenpeace, annunciando l’aumento del 20% dell’utilizzo di fonti rinnovabili per il proprio consumo energetico rispetto al 2008. Il 26% del fabbisogno di energia elettrica di Dell, infatti, è soddisfatto da energia pulita con ben nove sedi, di cui sei in Europa, alimentate completamente con fonti rinnovabili.

Un miglioramento, questo, frutto delle partnership stipulate con produttori di energia verde in Gran Bretagna, Germania, Svezia e Norvegia che si inserisce all’interno della strategia di riduzione del 40% dei gas serra entro il 2015 orientata oltre che sulle fonti rinnovabili anche sulla massimizzazione dell’efficienza nelle operazioni produttive e la compensazione delle energie non rinnovabili con “crediti energetici” (renewable energy credits) per azzerare completamente le emissioni.

Senza dimenticare che Dell invita anche i suoi fornitori a perseguire gli obiettivi di rispetto ambientale aiutandoli ad effettuare un report trimestrale sulle emission di CO2.

Stiamo integrando l’energia verde nelle nostre attività ovunque e comunque sia possibile – commenta Dane Parker, director of environment, Divisione health & safety di Dell – È fondamentale che il nostro settore industriale aiuti a tracciare la via verso una Economia Green. Solo attraverso una politica aggressiva di efficienza energetica e obiettivi di rinnovamento permetteranno di ottenere dei risultati significativi.”

Anche Kate Krebs, direttore del dipartimento Sustainable Resources di The Climate Group si complimenta con l’impegno di Dell nell’incrementare l’utilizzo di energia rinnovabile e ridurre le emissioni: “Secondo Smart2020 report a cura di Climate Group, il settore IT ha la possibilità di ridurre le emissioni globale del 15% e risparmiare oltre 800 miliardi di dollari in costi energetici entro il 2020. Dell si dimostra leader nel voler cambiare il rapporto con l’energia e il clima per liberare il vero potenziale di un futuro a bassa emissione di gas nocivi, più pulito, più verde e più prospero.”

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook