Apple, la svolta ambientale per un internet green. In cima alla classifica di Greenpeace

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sembra incredibile, ma Apple è l’azienda IT più verde al mondo. Greenpeace ha pubblicato il suo ultimo rapporto “Clicking Clean: How Companies are Creating the Green Internet April 2014”, rivelando che Apple è l’azienda che più si è migliorata, dimostrando di essere la più innovativa e più aggressiva nel perseguire il proprio impegno a essere rinnovabile al 100%.

Tra i 19 colossi dell’informatica analizzati, la mela verde di Cupertino viene definita come “innovatore nelle energie pulite”, guadagnandosi il massimo del punteggio in tre categorie su quattro. Nelle circa 100 pagine del report non mancano dettagli sull’impegno ambientale, oltre a quello di Apple, anche di Google, Facebook, eBay, Amazon e altri giganti della tecnologia, che utilizzano vari modi per alimentare i propri server.

Di seguito la classifica completa:

grafico greenpeace1

Sembra passata una vita da quando il produttore di iPhone era nel mitrino degli ambientalisti per le sue politiche poco etiche e scarsamente attente all’ambiente. Forse non ha sottovalutato il rapporto presentato proprio da Greenpeace riguardo al Cloud Computing, nel quale era stata additata, accanto a Microsoft ed Amazon, come una tra le aziende che ancora facevano ricorso in maniera ingente al carbone ed all’energia nucleare per il funzionamento dei propri data center.

Oggi, invece, l’associazione ambientalista dice:

La ricerca aggressiva di Apple nel suo impegno per alimentare l’iCloud con il 100% di energia rinnovabile ha fornito la strada ai leader del settore IT verso la costruzione di un Internet green. Apple ha lavorato bene impegnandosi con la costruzione dei più grandi parchi solari di proprietà privata presso i suoi dati center del Nord Carolina, lavorando in Nevada per alimentare il suo imminente data center con energia solare e geotermica, e acquistando energia eolica per i suoi data center in Oregon e California. L’impegno di Apple per l’energia rinnovabile ha contribuito a impostare una nuova soglia per il settore, illustrando in termini molto concreti che un internet rinnovabile al 100% è alla portata, e fornendo diversi modelli di intervento per le altre società che vogliono costruire un Internet sostenibile“.

Clicca qui per il rapporto completo

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Cloud Computing: Greenpeace lancia la petizione contro la nuvola di Microsoft, Apple e Amazon (video)

“Green My Apple” e la mela di Cupertino diventa più verde

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook