Bonus PC: al via da oggi gli incentivi da 500€ per tablet, computer e connessione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bonus PC, si parte oggi. Dal 9 novembre infatti sarà possibile richiedere il contributo pari a 500 euro per l’acquisto di connettività e di un tablet o di un computer. Ma non sarà un click day, com’è successo per il buono mobilità.

Il bonus infatti potrà essere richiesto direttamente ai gestori telefonici che hanno aderito all’iniziativa accreditandosi nei giorni prima dell’avvio delle richieste. Al 4 novembre gli operatori accreditati erano 40, come riportato sui siti ufficiali di Infratelitalia.it e Bandaultralarga.

Anche in questo caso non erano mancate le polemiche, per via del ricorso presentato da Aires e Ancra. Esse lamentavano infatti che

“solo gli operatori dei servizi di connettività possano fornire anche i dispositivi informatici, cioè i tablet o i personal computer, coprendo un valore fino a 300 Euro (che verranno loro rimborsati dallo Stato), utilizzabili dagli aventi diritto per l’acquisto del bene, o come sconto sui prodotti di valore maggiore. Questa possibilità viene invece ingiustificatamente preclusa a tutti gli altri rivenditori di dispositivi elettronici e informatici, mentre sarebbe stato semplice e logico consentire ai beneficiari di “spezzare in due” il proprio Bonus e, dopo avere stipulato il contratto per la connettività, scegliere sul libero mercato il prodotto al miglior prezzo, o comunque maggiormente confacente alle proprie necessità”.

In ogni caso, da oggi chi ha ISEE fino a 20.000 euro, può richiedere il bonus fino a 500€ col quale sottoscriverà un contratto, col gestore di telecomunicazioni scelto, volto all’acquisto di:

  • connessione banda ultralarga di rete fissa (canoni e attivazione), ossia una ad almeno 30 Mbps (fttc, ftth, satellite, fwa…qualsiasi tecnologia è ammessa)
  • tablet o computer

Il bonus, dunque, sarà utilizzabile come sconto sul canone Internet e per la fornitura di personal computer o tablet.

Come richiedere il bonus PC per chi ha ISEE fino a 20mila euro

Sarà necessario contattare direttamente’operatore di telecomunicazioni, che partecipa all’iniziativa Voucher, utilizzando gli ordinari canali di vendita. Si potrà fare online o presso i negozi fisici. Basterà presentare un modulo di autocertificazione, che potete scaricare qui di seguito, in cui si dichiarano le proprie generalità, e di essere in possesso del requisito dell’ISEE, allegando anche un documento di identità e il codice fiscale.

“È necessario sottoscrivere un contratto di durata minima di 1 anno con un operatore accreditato presso Infratel Italia” specifica Infratel.

A differenza del bonus mobilità, dunque, non sarà possibile effettuare l’acquisto e poi riscattare il voucher ma la fornitura del personal computer o tablet deve essere contestuale e direttamente collegata al contratto per l’attivazione del servizio di connettività:

“Non è possibile acquistare direttamente personal computer o tablet e poi chiedere che il relativo prezzo sia rimborsato tramite Voucher”.

Quanto si può spendere per l’acquisto di connettività e PC/tablet?

“Tale somma può essere impiegata secondo l’offerta liberamente formulata dall’operatore entro questi limiti:  allo sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi, può essere destinata una somma compresa tra 200 e 400 euro e allo sconto sulla fornitura di un personal computer o tablet può essere destinata una somma compresa tra 100 e 300 euro” spiega Infratel.

Dopo aver effettuato la richiesta, però, non si saprà immediatamente se avremo ottenuto il bonus. L’operatore dovrà verificare la disponibilità delle risorse economiche prima di dar seguito alla richiesta di attivazione. In caso di disponibilità delle risorse, dovrà raccogliere e inserire sul portale tutte le informazioni necessarie all’attivazione del voucher. Al completamento di questa fase, il voucher sarà registrato come “Prenotato”. L’operatore dovrà attivare il servizio e consegnare il personal computer o tablet entro i successivi 90 giorni, determinando così il passaggio del voucher dallo stato di “Prenotato” allo stato di “Attivato”.

In preparazione il Voucher di fase II

Se in in primo momento, la platea di fruitori comprendeva anche chi aveva ISEE fino a 50.000 euro, successivamente il tetto è stato abbassato fino a 20.000. In ogni caso, secondo quanto già annunciato e specificato sil sito ufficiale di Infratel Italia, è in preparazione una misura (Voucher di fase II) per famiglie con ISEE superiore a 20.000 euro. Ma in questo caso sarà necessario attendere il prossimo anno.

Per scaricare il modulo da presentare per ottenere il bonus clicca qui

Fonti di riferimento: Aires, Bandaultralarga Italia, Gazzetta UfficialeInfratel Italia,Infratel

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook