Truffa postepay

Truffe ai danni dei titolari di conti correnti. Un altro tentativo di frode da parte dei soliti hacker soprattutto contro i titolari di conti Bancoposta e Postepay di Poste Italiane. Ma nell’occhio del mirino possono finirci anche gli utenti di altre banche.

A diffondere la notizia è, come sempre, la Polizia postale, che sul suo account Facebook lascia la screenshot del falso messaggio che sta girando in questi giorni.

Si tratterebbe di un avviso secondo cui la carta sarebbe stata bloccata. Ciò che induce a pensare fermamente che si tratti di truffa e la frase “su richiesta della Polizia Postale”.

Ovviamente dalla Polizia fanno sapere che non appartiene a loro, sottolineando che: “Si cerca di dare una parvenza istituzionale a quello che è soltanto un tentativo di truffa”.

Quindi, non badate a questi tipi di messaggi, non cliccate su alcun link né lasciate i vostri dati.

Prestate sempre attenzione, alle e-mail come agli sms, perché l’insidia è dietro l’angolo. Per evitare di vedervi svuotati conti correnti o prosciugati i plafond delle nostre carte di credito, tenete a mente che gli istituti bancari o Poste Italiane non utilizzano mai questo tipo di messaggi per comunicare il blocco del conto corrente o per chiedere i dati dell’utente.

Germana Carillo

kipli materassi

KIPLI

Il materasso KIPLI fatto al 100% di lattice naturale. Provalo per 100 giorni!

tuvali 320 a

TuVali

+ di 100 corsi su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
banner calendario
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram