PCUP

Un drink fuori, durante una bella sera d'estate, bicchieri di plastica usa e getta che si accumulano e finiscono nella spazzatura (nella migliore delle ipotesi) dopo pochi minuti. Un vero e proprio scempio se pensiamo a quanto inquinano. Ma a fornire una soluzione intelligente, rimodernando il classico vuoto a rendere, è PCUP uno speciale bicchiere in silicone hi-tech.

A idearlo sono stati Lorenzo e Stefano, di 27 anni, che hanno cercato di sostituire il bicchiere di plastica usa e getta con un bicchiere "usa e passa": un oggetto di design, ma anche un device dell’internet of things capace di interagire con l'ambiente reale e virtuale che lo circonda.

Come? PCUP è un bicchiere in silicone indistruttibile dotato di un chip sul fondo e un' app dedicata, che rendono istantaneo il pagamento e la restituzione della cauzione velocizzando anche le operazioni di cassa. Inoltre, qui sta la vera novità, il bicchiere intelligente è in grado di fornire funzioni e contenuti tutti da scoprire e da re-inventare. Ad esempio durante un concerto, si potrà ricevere una traccia gratuita per aver preso un drink sotto il palco del proprio artista preferito, o ancora si potranno ricevere informazioni e promozioni sulla programmazione di un festival o su eventi e locali dove continuare la serata a seconda dei propri gusti.

Ma non solo. Sul bicchiere è possibile leggere la “storia” di chi lo ha utilizzato prima di noi, dei luoghi in cui è stato e soprattutto di quanta plastica ha permesso di risparmiare.

PCUP risolve uno dei problemi di sicurezza legati all'utilizzo di vetro e plastica, soprattutto in contesti affollati. Essendo in morbido silicone, non è pericoloso. Inoltre, una volta utilizzato, si può infilare in borsa, in tasca o si può agganciare alla cintura, evitando così la noia di tenere in mano il bicchiere come accade normalmente.

Secondo i suoi ideatori, questo speciale bicchiere è conveniente anche in termini economici: si inizia a risparmiare dopo circa 40 utilizzi rispetto all'adozione del classico bicchiere usa e getta, tenendo conto anche dei costi di lavaggio del bicchiere PCUP, come dei costi di trasporto e smaltimento dei bicchieri usa e getta.

pcup3

I due ragazzi finora hanno utilizzato bicchieri già in commercio, aggiungendo il chip e loghi e colori, ma allo stesso tempo hanno realizzato il loro prototipo. Si sono messi inoltre a caccia di fondi per concludere la fase di ricerca e sviluppo e produrre il bicchiere in serie, in Italia. E il target è stato ampiamente raggiunto.

pcup2 

“L'indistruttibilità e la resistenza all'usura, la varietà di colori e customizzazioni e le funzionalità digitali rendono il bicchiere PCUP una fornitura ideale per i grandi esercenti, specialmente in contesti in cui il vetro risulta pericoloso come imbarcazioni, impianti sportivi, scuole, discoteche eccetera. Inoltre, il bicchiere PCUP è un'opzione interessante anche per chi volesse un servizio di bicchieri originali ed indistruttibile per la propria casa, in grado di sopravvivere a generazione di bambini esagitati, ospiti maldestri e lavastoviglie indelicate o per chi volesse portarselo in giro per il mondo, schiacciato nella zaino o in valigia" spiegano gli ideatori.

pcup4

Una soluzione moderna, intelligente e rispettosa dell'ambiente. I tempi e i costi non sono ancora stati resi noti ma ci auguriamo di vedere presto PCUP in bar e ristoranti.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram