Scrivere a mano è meglio: il set intelligente per digitalizzare gli appunti presi su carta

scrivere mano 000

Se dobbiamo prendere appunti o registrare rapidamente un'informazione, computer, smartphone e tablet sono supporti validissimi, è innegabile. Ma, se siete tra i nostri lettori abituali, sapete bene che anche scrivere a mano presenta numerosissimi vantaggi: consente di sfogarsi ed essere più felici, favorisce la concentrazione e ci rende persino più intelligenti. Tanto che alcune aziende si sono impegnate nella ricerca di soluzioni che uniscano i vantaggi della scrittura su carta a quelli della scrittura su supporto elettronico.

Negli ultimi anni, i benefici della scrittura a mano sono stati oggetto di diverse ricerche. Alcune, ad esempio, hanno dimostrato che i bambini che sono in grado di scrivere con carta e penna sono più rapidi nell’imparare a leggere, ricordano le informazioni acquisite più a lungo e riescono ad elaborare nuove idee con maggiore facilità.

"Quando si scrive, si attiva automaticamente un circuito neurale unico." – aveva spiegato Stanislas Dehaene, neuroscienziato ed esperto di psicologia cognitiva presso il Collège de France di Parigi, in un’intervista di qualche tempo fa - "[...] E sembra che questo circuito contribuisca [alla comprensione, ndr] in modi di cui non avevamo consapevolezza, rendendo l'apprendimento più facile."

Se, insomma, prendendo appunti su un supporto elettronico si riescono ad immagazzinare più dati, scrivendo a penna o a matita su un block notes o taccuino si processano e assimilano meglio le nuove informazioni. Il motivo? Mentre prendere appunti sul computer spinge a registrare tutto, parola per parola, scrivere a mano obbliga il cervello a delle scelte, a selezionare le informazioni, a riconoscere sin dall’inizio quelle più importanti e a rielaborare il discorso o la lezione che si sta ascoltando.

Ed è proprio la riformulazione delle informazioni a facilitare l’apprendimento: gli psicologi sostengono che la scrittura a mano impegni parti del cervello che vengono invece trascurate quando si digita un testo al computer, con particolare riferimento alle aree associate alla formazione della memoria.

Ma se avessimo bisogno di correggere e ampliare i nostri appunti? Se volessimo immagazzinarli su un supporto – tablet, computer o smartphone – per poterli condividere in tempo reale con qualcuno? Tutto quello che viene affidato alle pagine di carta di un block notes, sembra destinato a restare lì, a meno di trascrizioni o fotografie.

Eppure, le aziende sembrano aver compreso l'importanza del legame che sussiste tra esseri umani e arte della scrittura: una novità piuttosto interessante, su questo fronte, nasce dalla collaborazione tra Moleskine – famosissimo brand di taccuini, agende e quaderni – e Neo smartpen, che hanno lanciato un’idea che potrebbe rivoluzionare il nostro modo di prendere appunti.

Si tratta dello Smart Writing Set, un set composto da app (Moleskine Notes App), penna intelligente (Moleskine Pen+) e un taccuino dai bordi arrotondati e dalle pagine puntinate (Paper Tablet).

moleskine 00

moleskine 01

Il set permette di riportare in tempo reale su smartphone o computer qualsiasi cosa venga scritta o disegnata sullo speciale taccuino: un modo per salvaguardare sia l’esigenza di prendere appunti o disegnare a mano che quella di poter conservare, rimaneggiare e condividere i propri testi.

Una soluzione interessante, che non potrà non piacere a chi non si è (ancora) rassegnato a digitare su tastiera o su schermo e si trova molto più a proprio agio con carta e penna. L’unico neo, per ora, è il prezzo, che è superiore ai 200 euro.

Lisa Vagnozzi

Photo Credits Cover

LEGGI anche

frecciaScrivere a mano fa bene al corpo e alla mente

frecciaScrivere e' la strada per la felicità, la scienza lo conferma

frecciaScrivere a mano rende più intelligenti