pelle artificiale

Fino ad oggi il problema principale della pelle artificiale, utilizzata ad esempio per le protesi, era quella di non avere la sensibilità, caratteristica fondamentale della pelle naturale. Oggi si è arrivati invece a realizzare una pelle artificiale che ha il senso del tatto.

Questa nuova pelle, frutto del lavoro di 17 ricercatori della Stanford University guidati e coordinati da Zhenan Bao, è riuscita per la prima volta a trasferire al cervello le percezioni tattili grazie a dei sensori di pressione organici realizzati in nano tubi di carbonio.

La pelle artificiale è composta da due strati di plastica: quello esterno in grado di recepire gli stimoli pressori (come una stretta di mano o una carezza) e quello interno che è in grado invece di trasportare i segnali elettrici trasformandoli in stimoli biochimici adatti ai neuroni.

Per fare in modo che gli impulsi possano essere trasmessi, la pelle è stata cosparsa di miliardi di nano tubi di carbonio organizzati in piramidi su una base di plastica. La pressione esercitata sulla pelle, schiaccia i nano tubi e gli permette di condurre elettricità. A seconda che la pressione sia più o meno forte cambia il flusso di elettricità e di conseguenza la sensazione trasmessa.

Lo strato inferiore della pelle contiene dei sensori in grado di accogliere questi stimoli grazie ad un circuito elettronico che trasporta gli impulsi alle cellule nervose. Per realizzarlo i ricercatori si sono serviti anche di stampanti 3D.

E tutto ciò senza perdere in flessibilità, questa pelle infatti ha caratteristiche di elasticità simili a quella umana ed è per questo che apre nuove interessanti possibilità nel campo delle protesi di ultima generazione.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

LA PROTESI CON LA PELLE ARTIFICIALE CHE 'SENTÈ

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram