Semi di lino, un minuscolo concentrato di salute

Tutto sui semi di lino e sui loro incredibili benefici se assunti con regolarità, nelle giuste dosi. Usi, ricette e notizie su questi minuscoli concentrati di salute
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
semi di lino

@Maryna Osadcha/Shutterstock

I semi di lino sono supernutrienti e noti soprattutto per i loro preziosi valori nutritivi e benefici per la salute. In questi minuscoli semi croccanti, sono racchiuse, infatti, diverse sostanze essenziali per il funzionamento del nostro organismo e, in particolare acidi grassi come omega 3 e omega 6, ma anche antiossidanti, fibre e sali minerali in grado, nel complesso, di depurare il corpo e risvegliare l’intestino.

Non a caso, in questi ultimi anni, è stato attribuito loro l’appellativo di superfood  o cibo funzionale, con diversi studi per appurarne i reali benefici e il modo migliore di assumere semi di lino.

In realtà, i semi di lino sono una delle colture più antiche, essendo stati seminati fin ​​dall’inizio della civiltà: originari del Medio Oriente, migliaia di anni fa, si sono ben presto diffusi in Europa e nel mondo.  Molto prima che i semi di lino fossero conosciuti per i loro incredibili benefici per la salute, venivano usati per creare tessuti. Attualmente sono diventati un alimento base del mangiar sano, un vero e proprio “cibo funzionale”, per aumentare la salute. Questi piccoli semi marroni, se consumati regolarmente ogni giorno, sono in grado di migliorare la digestione, ridurre il rischio di malattie cardiache, diabete di tipo 2 e cancro.

semi di lino - Per saperne di più
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook