Spiagge della Corsica: le magnifiche tre da non perdere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quali sono le spiagge più belle della Corsica per il 2019? A dircelo è la classifica Travelers’ Choice Beaches Awards 2019, compilata sulla base della qualità e della quantità delle recensioni e del punteggio dati dai viaggiatori internazionali alle spiagge di tutto il mondo su TripAdvisor nell’ultimo. Tre spiagge della Corsica compaiono nella Top 10 della Francia. Un motivo in più per andare in vacanza in Corsica.

Secondo il sondaggio di TripAdvisor, infatti, rientrano a pieno titolo tra le spiagge più belle della Francia ben tre della Corsica: spiaggia della Palombaggia di Porto Vecchio, spiaggia di Saleccia a Santo Pietro di Tenda e la spiaggia del piccolo sperone, a Bonifacio, rispettivamente al primo, al quinto e al settimo posto.

Secondo la classifica del sito, quindi, è la spiaggia di Palombaggia, a Porto-Vecchio, quella designata come la spiaggia più bella della Francia, prima di quella del Sillon a Saint-Malo, in Bretagna, che si invece si era imposta l’anno scorso .

Ecco le tre più belle spiagge della Corsica:

1. Spiaggia della Palombaggia

palombaggia beach

A Porto Vecchio, a sud dell’isola, si trova la spiaggia più bella della Corsica e di tutta la Francia. Lunga appena tre chilometri, la spiaggia della Palombaggia ha una sabbia chiara e un mare cristallino, dal quale riaffiorano piccole rocce levigate che rendono questa costa famosa in tutta Europa. Il fondale resta basso per molti metri, per cui rimane l’ideale per una vacanza con i bambini.

2. Spiaggia di Saleccia

saleccia beach

Questa volta al nord della Corsica, a Santo Pietro di Tenda. Per arrivare Per arrivare alla spiaggia di Saleccia, sabbia bianca e acqua turchese, bisogna attraversare il cosiddetto Désert des Agriates attraverso un sentiero sterrato e dissestato, a piedi o in mountain bike. Forse per questo ha conservato un paesaggio rustico e un’ambientazione selvaggia.

3. Spiaggia del piccolo Sperone

piccolo sperone beach

Siamo di nuovo al sud – a nord est della punta Sperone, di fronte all’isola di Piana – per trovare questa paradisiaca piccola ansa con la sabbia più fine dell’isola. Sabbia bianca e finissima per soli 100 metri di spiaggia e facilmente accessibile da un parcheggio ad una decina di minuti: per questo motivo potrebbe essere molto affollata in determinati periodi. Arrivarvi richiede un piccolo sforzo e imboccare il sentiero costiero che si diparte a destra dell’imbarcadero di Piantarella.

Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook