@TATIANA BRALNINA /123rf

Le 15 spiagge più belle e amate del Centro e Sud d’Italia (secondo greenMe)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Indecisi sulla meta delle prossime vacanze al mare? Abbiamo selezionato per voi 15 meravigliose spiagge italiane tutte da scoprire 

Per trovare sabbia dorata, acque cristalline e calette da sogno non occorre andare alle Hawaii o alle Maldive. Il Bel Paese vanta centinaia di splendide spiagge, estremamente diversificate tra loro. La lista delle località marine più belle d’Italia sarebbe davvero infinita, ma abbiamo pensato di selezionare 15 meravigliose spiagge (non soltanto quelle più note) in cui fare un bel bagno almeno una volta nella vita. Pronti per immergervi nella nostra top 15? Prendete appunti per le vostre vacanze estive! 

Leggi anche: Le spiagge europee più belle del 2021. Al primo posto c’è questa spiaggia italiana

La lista delle migliori spiagge italiane secondo la redazione di GreenMe.

Baia dei Pagliai (Isole Tremiti)

baia pagliai isole tremiti

@vololibero /123rf

Una delle tappe imperdibili per chi visita le Isole Tremiti (nel Foggiano) nel periodo estivo è indubbiamente la Baia dei Pagliai di San Domino, che rientra tra le insenature più affascinanti di tutta la Puglia. Questa località si chiama così perché è costituita da enormi massi che affiorano dal mare e che ricordano vagamente delle balle di paglia galleggianti. La bellissima spiaggia dei Pagliai è formata da una mezzaluna di sabbia dorata e le acque del mare sono incredibilmente limpide e ricche di sfumature che vanno dal blu al turchese. Vicino alla costa il livello del mare è molto basso, perfetto anche per i più piccoli e i nuotatori meno esperti. 

Leggi anche: Tutte le spiagge della Puglia a misura di bambino

Punta Prosciutto (Porto Cesareo)

spiaggia punta prosciutto porto cesareo

@Zdenek Matyas /123rf

L’Area marina protetta di Porto Cesareo custodisce una delle località balneari più amate del Salento: la spiaggia di Punta Prosciutto. Qui le acque cristalline accarezzano le soffici dune di sabbia chiara. In questo tratto il fondale è piuttosto basso, oltre che limpido. Questi elementi la rendono una meta perfetta anche per le famiglie con bambini piccoli. In questa zona del Salento vi sono diversi chilometri di spiaggia libera ed è il luogo ideale per fare immersioni e praticare sport come il kitesurf nelle giornate più ventose.

Leggi anche: Nelle acque cristalline del Salento, le barche “volano”: le spettacolari immagini da Castro Marina

Baia di Scialmarino (Vieste)

@Simona Falasca/greenMe

A circa 5 km da Vieste, in direzione Peschici, si incontra la bellissima spiaggia di Scialmarino. In questo tratto di circa 3 km la sabbia è dorata e il panorama è reso particolarmente suggestivo dalla presenza di un trabucco. Questa spiaggia è una delle mete preferite dagli appassionati di sport come il windsurf e il kitesurf. Se decidete di passare le vostre vacanze nel Gargano, una tappa in questa spiaggia meravigliosa (ma non troppo conosciuta) è d’obbligo. 

Leggi anche: Le 15 spiagge (e calette) più belle del Gargano

Spiaggia di Punta Penna, Riserva Naturale di Punta Aderci (Vasto)

spiaggia riserva naturale punta aderci

@ROBERTO PANGIARELLA/123rf

La spiaggia di Punta Penna, situata nel comune di Vasto, è una delle più affascinanti di tutto l’Abruzzo. In questa spiaggia, che fa parte della Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci, la natura è rimasta selvaggia e incontaminata. Le acque di questo tratto di costa sono incredibilmente limpide e non è così raro esemplari di tartarughe marine, aironi cenerini altre specie che hanno trovato in quest’area il loro habitat naturale. Il fondale della spiaggia di Punta Penna è sabbioso e digradante ed è perfetto anche per praticare diversi sport acquatici.

Leggi anche: Quali sono le spiagge migliori e meno inquinate dell’Abruzzo? Te lo dice un App

La Gaiola (Napoli)

spiaggia gaiola napoli

@lauradibiase/123rf

La Gaiola è tra le mete estive più amate e non soltanto dai napoletani. È, infatti, una delle più caratteristiche spiagge di Napoli e di tutta la Campania. La spiaggia libera, fatta interamente di rocce, dista circa 30 metri dai due isolotti, collegati da un arco sottile, che fanno parte dell’Area Marina Protetta Parco sommerso di Gaiola (che ospita numerosi elementi vulcanologici e biologici e straordinari reperti archeologici). In questo punto del Golfo di Napoli le acque sono talmente limpide che è possibile ammirare le bellezze custodite nei fondali.  

Leggi anche: Parco Sommerso della Gaiola: nel Golfo di Napoli, una meravigliosa area marina protetta da tutelare

Fiordo di Furore (Costiera Amalfitana)

fiordo furore costiera amalfitana

@travnikovstudio/123rf

La Costiera Amalfitana offre numerosi di scorci panoramici e meravigliose spiagge. In quest’area della Campania si trova un posto unico, ricco di fascino: stiamo parlando del fiordo di Furore, un’insenatura naturale sormontata da un ponte, che rende il tutto ancora più maestoso e suggestivo. Ma l’attrazione più amata dai turisti è proprio la sua spiaggia nascosta, lunga circa 25 metri e scavata dal fiume Schiato. La suggestiva spiaggia è un piccolo gioiellino tutto da scoprire e da cui godere di un panorama indimenticabile. 

Leggi anche: Il volo dell’angelo in Costiera Amalfitana, a Furore: il fiordo più bello d’Italia

Cala Rossa (Favignana)

cala rossa favignana

Cala Rossa è indubbiamente uno dei luoghi più magici dell’Isola di Favignana, nell’arcipelago delle Egadi. Qui le parete bianche rocciose e la ricca vegetazione fanno da cornice ad un mare cristallino e incontaminato. E non è un caso se questa spiaggia è considerata una delle più belle della Sicilia e di tutta Italia. Il nome della spiaggia fa riferimento ad una violenta battaglia delle Egadi, avvenuta nel nel 241 a.C. proprio su questa costa. Si narra, infatti, che durante il conflitto tra Romani e Cartaginesi. 

Leggi anche: Favignana: come risparmiare e visitarla senza spendere una fortuna

Spiaggia Pineta del Gelsomineto (Siracusa)

spiaggia pineta gelsomineto siracusa

@Roberto Lo Savio/123rf

In provincia di Siracusa, nel comune di Avola, si nasconde una delle spiagge più belle della Sicilia: la spiaggia pineta del Gelsomineto, chiamata anche la spiaggia della “Marchesa di Cassibile”. Nonostante la sua incredibile bellezza, questa località balneare è ancora poco conosciuta dai turisti, il che la rende ancora più incontaminata. La spiaggia di sabbia color oro chiaro si estende per circa circa 500 metri e, all’estremità, la scogliera forma due caratteristici promontori.

Nella spiaggia sfocia il fiume Cassibile che attraversa la Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile. Qui il mare è quasi sempre calmo in quanto l’area molto è abbastanza riparata dal vento. È, quindi, una meta perfetta anche per le famiglie con bimbi piccoli. La spiaggia è incorniciata da una meravigliosa pineta, dove è possibile ristorarsi all’ombra dei rigogliosi alberi e fare un bel pic-nic.

Leggi anche: Le 10 più belle spiagge della Sicilia (isole escluse)

Spiaggia nera di Ficogrande (Stromboli)

spiaggia nera stromboli

@mkos83/123rf

Nero e azzurro: sono questi i colori che predominano nella caratteristica spiaggia di Ficogrande, sull’isola di Stromboli. Qui le bellissime sfumature del mare si fondono alla la sabbia nera e ai ciottoli di origine vulcanica. A fare da cornice in questo affascinante litorale c’è l’isolotto di Strombolicchio, che rappresenta una delle più antiche manifestazioni vulcaniche della Sicilia.

Leggi anche: Isole Eolie: tutto quello che dovete sapere prima di visitarle

Spiaggia dei Conigli (Lampedusa)

spiaggia-conigli-lampedusa

@jackbolla/Shutterstock

La spiaggia dei Conigli, sull’isola di Lampedusa, è un vero angolo di paradiso. Qui il colore bianco della sabbia finissima incontra il turchese delle acque, dando vita ad uno scenario mozzafiato. Non è un caso se questa spiaggia è considerata una delle più belle d’Italia e addirittura del mondo. Nel 2021, per il secondo anno consecutivo, la spiaggia dei Conigli di Lampedusa si è guadagnata il primo posto nella classifica TripAdvisor Travellers’ Choice delle 25 migliori spiagge europee.

L’area circostante alla spiaggia offre una serie di scorci meravigliosi con calette e spiagge che si alternano ai colori della macchia mediterranea. In questo tratto non è raro incontrare esemplari di tartarughe marine Caretta Caretta, che periodicamente tornano proprio qui a nidificare. 

Leggi anche: Le 10 spiagge più belle di Lampedusa

Dune di Piscinas (Arbus)

dune piscinas arbus sardegna

@Elisa Locci/123rf

Anche in Sardegna esiste un luogo che rievoca il deserto del Sahara: è la spiaggia delle Dune di Piscinas, nell’incantevole cornice della Costa Verde. In questo litorale, che si estende per circa 5 km, l’azione del  vento ha dato origine a delle caratteristiche colline di sabbia, che degradano fino al mare caratterizzato da diverse sfumature di blu e azzurro. Nonostante l’atmosfera “desertica”, ciò che colpisce chi visita quest’area è la ricca vegetazione che rende la località ancora più pittoresca: qui, infatti crescono ginepri, gigli marittimi e i cosiddetti papaveri della sabbia dal colore giallo sgargiante. 

Leggi anche: Sardegna: le 15 spiagge più belle della Gallura (Costa Smeralda esclusa)

Spiaggia di Is Arutas (Oristano)

spiaggia is arutas sardegna

@alkanc/123rf

Considerata la perla della penisola del Sinis, la spiaggia sarda di Is Arutas è un sogno ad occhi aperti. Il litorale di Is Arutas, che si trova in provincia di Oristano, si estende per diversi chilometri e si caratterizza per un mare trasparente, che a tratti assume sfumature tra il verde e l’azzurro intenso. Is Arutas è viene chiamata anche “la spiaggia dei chicchi di riso”, dato che è composta da piccoli granelli di quarzo dal colore rosa e bianco candido. In questo tratto della Sardegna il fondale si presenta profondo fin dalla riva, il che la rende una meta perfetta per chi ama gli sport acquatici come il surf.

Leggi anche: Sardegna “sconosciuta”: i luoghi più belli e meno turistici da scoprire

La Pelosa (Stintino)

spiaggia la pelosa sardegna

@TATIANA BRALNINA /123rf

La Pelosa, situata nel golfo dell’Asinara, non avrebbe bisogno di presentazioni. Si tratta, infatti, di una delle spiagge più note e amate d’Italia. Questo luogo è una piccola oasi naturale caratterizzata da sabbia bianchissima, mare cristallino e fondali bassi. A rendere lo scenario ancora più suggestivo è l’iconica Torre della Pelosa, una delle antiche strutture fortificate costruite tra il Medioevo e il primo Rinascimento. 

Una cosa importante da sapere: dallo scorso anno questa splendida spiaggia di Stintino è diventata a numero chiuso e si può accedere soltanto previa prenotazione e pagamento tramite app. Queste misure sono state introdotte per preservare l’area dal turismo di massa che rischia di deturparla.

Leggi anche: Le mucche che prendono il sole sulla spiaggia di Bèrchida, in Sardegna

Spiaggia di Grotticelle (Capo Vaticano, Vibo Valentia)

spiaggia capo vaticano calabria

@pitrs/123rf

In Calabria, a Capo Vaticano, si trova una delle spiagge più affascinanti di tutta la Costa degli Dei: la spiaggia di Grotticelle, di fronte all’incantevole panorama delle Isole Eolie. Il litorale è caratterizzato da mare azzurro e cristallino e l’area ospita un ecosistema estremamente ricco e variegato che lo rende la meta ideale per chi ama fare snorkeling e immersioni subacquee. Qui la costa è molto frastagliata e piena di calette raggiungibili attraverso sentieri selvaggi dove dominano le sfumature della macchia mediterranea.

Leggi anche: Kalabria coast to coast, il cammino dallo Ionio al Tirreno tra spiagge, ulivi e antichi borghi

Spiaggia di Sperlonga (Latina)

spiaggia sperlonga latina

@Oleh Panasenko/123RF

Sperlonga, considerata la perla del Tirreno, custodisce alcune delle spiagge più belle del Lazio. Tra queste troviamo l’incantevole spiaggia di Ponente, la più lunga di tutta Sperlonga, località balneare che è stata più volte premiata con la prestigiosa Bandiera Blu. Il litorale di questa spiaggia di Sperlonga è totalmente sabbioso e il mare assume diverse sfumature d’azzurro e di blu. Questa spiaggia, ben curata e attrezzata con diversi stabilimenti balneari e punti di ristorazione, è perfetta per chi ha bambini piccoli. Da questo tratto è possibile ammirare anche l’iconica Torre Truglia, simbolo del borgo di Sperlonga. 

Leggi anche: Bandiere Blu: la lista delle spiagge migliori del Lazio

Leggi tutti i nostri articoli sulle spiagge:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook