Finisce il lockdown e in Florida le persone scaricano 6.000 kg di rifiuti sulle spiagge

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Com’era quella storia che dopo il coronavirus saremo tutti migliori? Tutto, ma proprio tutto, ci fa pensare in questi giorni che questo miracoloso cambiamento non si verificherà. Dalle acque del fiume Sarno a guanti e mascherine gettati a terra, no, la Natura ha avuto davvero poco tempo (e pochissimi mezzi) per riscattarsi. E anche all’altro capo del mondo, la situazione è la stessa.

Sulle bianche spiagge di Cocoa Beach in Florida, per esempio, dopo che le misure di blocco sono state allentate, le persone hanno lasciato a terra più di 6.000 kg di rifiuti. Seimila, mica poco.

A denunciare i comportamenti di chi frequenta gli arenili è la polizia locale, che annuncia nel contempo multe più salate.

Mentre le restrizioni stanno diventando più allentate durante questa pandemia, la città di Cocoa Beach sta iniziando a vedere un afflusso di escursionisti sulle nostre spiagge, insieme a pile di rifiuti illegalmente scartati. Questo non sarà tollerato”, dice la polizia, annunciando sanzioni fino a 25o dollari.

E non solo: anche la Keep Brevard Beautiful, un’organizzazione di volontariato che si occupa di rifiuti abbandonati in tutta la contea, ha registrato un notevole aumento di rifiuti sulle spiagge rispetto agli altri anni.

florida rifiuti

©Malcom Deemark/Florida Today

Secondo il vicedirettore della KBB Bryan Bobbitt, solo lo scorso fine settimana si è verificato un forte afflusso di rifiuti sulle spiagge: i volontari hanno raccolto 33 sacchi di spazzatura venerdì, 122 sacchi sabato e 142 domenica.

Fonte: Florida Today

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook