Le citta’ piu’ intelligenti d’Europa

b2ap3_thumbnail_copenaghen_smart.jpg

Qualche tempo fa vi avevo proposto una classifica delle prime 10 smart cities del pianeta, stilata dalla rivista on line Co.Exist, lamentandomi della mancata vittoria della mia città europea preferita, ovvero Copenaghen. Forse mi hanno dato retta, perché poco dopo la stessa rivista ha rilanciato l’elenco delle dieci città europee più intelligenti, e indovinate chi c’è al primo posto? Esatto, proprio lei, la meravigliosa ed efficientissima capitale danese! (dopo il salto la classifica completa)

Le 10 città più smart d’Europa

1) COPENAGHEN: le motivazioni ufficiali sono il 40% di pendolari in bicicletta, alte performance ambientali e sociali, e l’obiettivo di diventare una città a zero emissioni entro il 2025. Io potrei aggiungerne altre trecento, ma sarebbero motivazioni non oggettive, solo la prova che lì si vive decisamente molto bene.

2) STOCCOLMA: meno ciclisti di Copenaghen e obiettivo neutralità di emissioni spostato al 2050, ma per il resto va a braccetto con la numero uno in classifica. Anche lì ci sono stata molto bene, non posso negarlo, quindi approvo.

3) AMSTERDAM: il 70% della mobilità totale della città si compie su bicicletta o a piedi. Anche sugli altri fronti (servizi e vivere sostenibile) dicono che sia messa bene. Credo mi tocchi tornare per verificare se è vero, manco da troppo tempo per ricordarmene.

4) VIENNA: tra le prime al mondo, spicca per digital governance e programmi di riduzione dei consumi energetici, oltre che per un ottimo livello di qualità della vita. Ancora non sono passata a vedere se mentono, per ora mi fido.

5) PARIGI: una delle prime città a lanciare il bike-sharing, è tra le prime in Europa per numero di start-up, per servizi economici, innovazione, digital governance. Passeggiate romantiche sì, ma solo in bicicletta.

6) BERLINO: premiata la qualità della vita, la disponibilità e qualità degli alloggi, l’efficienza dei trasporti e le possibilità di sviluppo economico. Oltre alla vivacità culturale e creativa della gente. Confermo su (quasi) tutto.

7) LONDRA: il sistema di mobilità e l’esempio della congestion charge le danno molti punti, insieme a un ambiente vivace e promettente per business e start-up e a un buon progetto di e-governance. Io a Londra ho vissuto molto bene anche prima di tutti questi cambiamenti, merito degli enormi parchi e della birra.

8) BARCELLONA: innovazione tecnologica e inserimento di obblighi dell’uso di rinnovabili in edilizia o negli spazi pubblici, solo per dirne alcune.

9) MONACO: premiata per la qualità della vita, l’innovazione tecnologica e il governo del territorio smart ed efficiente.

10) FRANCOFORTE: una città in cui le opportunità di innovazione sono tali da portare alla costruzione del primo grattacielo sostenibile. La Germania ha molto da insegnarci.

L’avrete notato anche voi che in questa lista mancano città italiane. Non sono particolarmente stupita, e voi?

Foto | La Vivi

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

tuvali
seguici su Facebook