Il condominio solidale di Trento in festa!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Domenica 2 giugno, festa della Repubblica, questa bellissima parola dalle molteplici sfumature deriva dal latino res publica, che letteralmente significa “cosa pubblica”. La Repubblica è un bene comune, è ciò che dovrebbe muovere attivamente ogni singolo individuo come cittadina e cittadino, eppure molto del senso intimo di questa parola è andato perso tra le trame di una politica lontana dalle persone.

In questo giorno trascorrerò la giornata alla festa dell’Associazione Comunità e Famiglia del Trentino, che presenterà il progetto di condominio solidale a Trento. “Un sogno in costruzione”, si legge sul flyer: è infatti partito a tutti gli effetti il cantiere per il restauro della casa di via Giusti, in centro a Trento, dove nei prossimi anni si svilupperà questo nucleo abitativo un po’diverso dal solito. Il progetto di vita comunitaria, di vicinato solidale, nasce infatti dall’idea di recuperare quel senso di comunità andato perduto nella frammentazione, nell’individualismo e nella frenesia delle nostre vite. E’il primo esperimento di co-housing presente nella regione Trentino Alto – Adige, che si richiama alla formula di comunità di famiglie già presenti in molte regioni e città italiane (http://www.comunitaefamiglia.org/). Un modello di vita radicale, ma alla portata di tutti. Pochi ma chiari sono i pilastri su cui il modello di comunità si basa: apertura verso l’interno, e cioè l’ascolto attivo, l’essere presenti per i membri della comunità, l’apertura verso l’esterno, che si esplica in azioni concrete per la società: accoglienza di persone con disagio, di minori, supporto per la comunità. Seguono poi la cassa comune e la sobrietà, due pilastri che camminano insieme, poiché una comunità è sostenibile solo con uno stile di vita sobrio, che consenta una buona e giusta vita per i membri della comunità stessa e per gli abitanti della Terra.

Vivere in transizione significa anche ricercare concretamente dei modelli di vita che mirino a ricreare il senso di comunità e che portino attenzione agli impatti globali del nostro vivere, per una decrescita felice. Per “famiglia” le comunità di famiglie non intendono solo un nucleo genitoriale con figli, ma in generale un nucleo di persone che decidono di condividere uno spazio abitativo, un appartamento all’interno della comunità: famiglie di madri, famiglie di single.

Per conoscere la realtà di Trento, l’appuntamento è oggi alle 15.30 presso la stazione a valle della funivia di Sardagna. La festa sarà dalle 16 alle 20 presso villa Rizzi a Sardegna.

Per chi volesse invece visitare il cantiere, l’appuntamento è alle 14.30 presso la Casa di via Giusti 9.

Gaia Palmisano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook