Se vince la vita, non ci saranno perdenti

immagine

Prima di continuare nel percorso di scoperta di Tamera e del movimento Terra Nova, invito il Lettore a soffermarsi e leggere con calma il presente post che riporta il “Manifesto” di Tamera e fa ben intendere le innovative ed originali coordinate entro le quali si muove l’azione di Terra Nova.

IL CAMBIAMENTO DEL SISTEMA GLOBALE

si è creata una ‘Matrice’ (Matrix) globale di paura e violenza che è penetrata fin dentro l’anima collettiva dell’umanità. La nuova comunità planetaria sta compiendo un fondamentale cambio di sistema, dalla matrice di paura alla matrice di fiducia.

Dietro al massacro globale del nostro tempo ci sono ingiusti sistemi economici, distorti concetti di amore e religione, errati sistemi di pensiero e l’infinito abuso di risorse naturali.

A causa di questa evoluzione dell’uomo nella direzione sbagliata si è creata una ‘Matrice’ (Matrix) globale di paura e violenza che è penetrata fin dentro l’anima collettiva dell’umanità. La nuova comunità planetaria sta compiendo un fondamentale cambio di sistema, dalla matrice di paura alla matrice di fiducia. Lo sta facendo in tutte le sfere della vita – dalla sfera delle relazioni personali alla sfera politica ed ecologica per la cura della terra. Anche la maggior parte delle catastrofi naturali sono il risultato dell’erroneo intervento umano nei cicli della natura. Questo cambiamento di sistema è anche un cambiamento di potere. Il nuovo tipo di potere non consiste più nel dominio sugli altri ma nella riunificazione con le leggi sacre della vita.

Laddove esplode la distruzione, emergono anche le prime cellule di un nuovo mondo.

L’apocalisse globale, per terribile che sia, non significa solo abisso ma anche rivelazione. La dimenticata sacralità della vita sta risorgendo dalle rovine del passato e ridando vita ad una nuova epoca. Le nuove comunità si mettono al servizio della vita, al servizio nella “vigna del Signore”, in cooperazione con quei poteri superiori che hanno da sempre costituito il nostro universo. Il cambiamento di sistema sarà incredibilmente veloce. In pochi decenni i nostri bambini e i bambini dei nostri bambini conosceranno la millenaria storia della guerra solo dai libri di storia.

La terra può essere curata. C’è un mondo che cura le nostre ferite. E’ il mondo della vita intatta. E c’è un mondo che crea le ferite: il mondo degli uomini. Questi due mondi devono congiungersi in modo da prevenire altre sofferenze nel futuro. Il mondo degli esseri umani deve essere ricollocato nell’ordine fondamentale della vita universale. Queste sono le aree basilari da curare: energia, acqua, cibo e – amore. Queste quattro risorse della vita devono essere liberate dai poteri oscuri che l’hanno distrutte (le multinazionali che gestiscono le risorse energetiche, le dittature, le chiese e via dicendo). Non é né una lotta privata, né una lotta locale. E’ una lotta globale. E’ una lotta fra i poteri globali della vita e i poteri globali della distruzione. Se vince la vita, non ci saranno perdenti.

UNA NUOVA COMUNITÀ PLANETARIA

Accanto alle singole rivolte che avvengono nel mondo, oggi esiste anche un movimento globale per salvaguardare la vita sul pianeta.

Accanto alle singole rivolte che avvengono nel mondo, oggi esiste anche un movimento globale per salvaguardare la vita sul pianeta. Consiste di gruppi che provengono dalle tradizioni di pace Indigene, Buddiste o Cristiane, specialmente in America Latina e Tibet. E ne fanno parte anche coloro che da molto tempo come attivisti di pace, ecologisti e studiosi della vita sanno che non esiste un futuro per la vita all’interno delle strutture del sistema attuale. Vediamo nascere una nuova generazione di pellegrini riversarsi sulla terra da tutti i Paesi. Non sono più legati a una nazione, una lingua, una razza, una cultura o una religione, né a ricchezze o possedimenti. Aiutano nelle zone di crisi, visitano luoghi sacri, si incontrano intorno al fuoco o negli ostelli, condividono il pane e sviluppano una nuova qualità dello stare in comunità. Nasce così una cittadinanza mondiale di nuova specie che sta al di fuori di tutte le Istituzioni. E’ una nuova forma di ‘globalizzazione’ in positivo. Questo processo è supportato dallo sviluppo di nuovi centri che lentamente si stanno diffondendo sulla terra. Si chiamano “Biotopi di Cura” o “Villaggi di Pace”. Fanno da riparo ai pellegrini, e sono centri dove studiare e lavorare. Un profondo lavoro di ricerca è portato avanti a livello tecnologico, ecologico, sociale, spirituale e intellettuale per porre le basi per una società mondiale non-violenta. Questi centri seguono dappertutto una comune etica del vivere insieme, uno statuto dei diritti umani e dei diritti degli animali, una specie di ‘regola’ planetaria. In tutti i luoghi della terra valgono i seguenti otto pensieri di pace:

b2ap3_thumbnail_tn-2-animals.jpg

1.DIRITTI UMANI E DIRITTI ANIMALI

I diritti umani basilari vengono riconosciuti indipendentemente dalla religione, dalla nazionalità o dall’origine etnica. In loro presenza non tollerano né odio, né violenza, né umiliazione. E riconoscono i diritti basilari degli animali: il diritto degli animali ad avere uno spazio vitale, cibo, libertà di movimento, curiosità e contatto. Gli animali non verranno più mutilati nel nuovo mondo. A nessun cane verrà tagliata la coda e nessun animale verrà più sottoposto agli esperimenti scientifici dall’industria farmaceutica. Non esisteranno più macellerie né fabbriche di pellicce. L’animale, nella grande famiglia della vita, è un naturale partner cooperativo e amico dell’uomo. Gli animali hanno bisogno del nostro supporto e non della nostra persecuzione.

2. I TRE PRINCIPI ETICI

Si seguono i principi etici fondamentali della comunità, particolarmente i tre principi di verità, del supporto reciproco e della partecipazione responsabile nel mondo. All’interno delle comunità che si basano sulla verità e sull’aiuto reciproco, si sviluppa un potere che è più forte della violenza. E’ il potere della fiducia: fiducia tra uomo e donna, fiducia tra adulti e bambini e fiducia tra esseri umani e animali. Significa riaffermare l’esistenza della fiducia originaria in un mondo dove la paura non esiste più. La fiducia è la base per la cura della vita. Non c’è una visione più profonda che la visione di un mondo in cui la fiducia regna tra tutti gli esseri.

3. SESSUALITÀ, AMORE E RELAZIONE.

Anche nella sessualità, nell’amore e nelle relazioni si seguono i principi di verità e supporto reciproco. Non ci può essere pace sulla terra finché c’è guerra in amore. Il nuovo mondo hasuperato ogni forma di conflitto tra i sessi. Non esistono né lo sciovinismo né il femminismo. I sessi stanno l’uno accanto all’altro da pari e lavorano per lo stesso obiettivo, la riunificazione della vita. Le questioni di monogamia o di poligamia, dell’amore di coppia o dell’amore libero non sono questioni ideologiche o religiose, ma piuttosto questioni di sviluppo personale di coloro che sono coinvolti. L’amore è un processo naturale e non una questione giudiziaria. Non ci può essere nessuna pretesa legale in amore nè diritto di possesso di un amante, ma una grande fiducia e una solidarietà profonda tra la metà femminile e quella maschile dell’umanità. La sessualità è liberata da tutte le forme di soppressione religiosa, dalle menzogne, dall’umiliazione e dalla violenza. E’ solamente al servizio – oltre che della riproduzione- dell’amore reciproco, della salute e della gioia di vivere. In un mondo umano non potrà mai essere raggiunta contro la volontà di uno dei partner.

4. NESSUNA BARRIERA RELIGIOSA.

Non c’è alcuna barriera religiosa nella comunità planetaria. Lo stesso Dio, lo stesso paradiso e lo stesso ordine cosmico della ‘matrice sacra’ regnano su tutte le religioni. L’autorità sacra di cui siamo al servizio non è un’istituzione clericale, ma la vita in sé stessa perché è questo ciò che amiamo. Il Divino non si rivela più nelle vecchie Bibbie ma piuttosto nelle forme in movimento di un ruscello, o nella crescita di un filo d’erba e soprattutto nell’amore e nella misteriosa interazione delle forze da cui si sprigiona tutta la vita. L’istanza primaria non è un padre-Dio che punisce ma un ‘Io-punto’ del mondo in cui tutte le vibrazioni coincidono. Questo punto ‘Io-punto’ esiste in tutti gli esseri. Quando ci incontriamo in questo nuovo senso non ci potrà più essere nessuna violenza di tipo religioso.

b2ap3_thumbnail_tn7-grace.jpg

5. NESSUNA VENDETTA MA RICONCILIAZIONE.

Lle ingiustizie e le sofferenze subite non avranno mai più come risposta odio e violenza. Il dolore ha fatto nascere una nuova determinazione. L’odio si è trasformato in una scelta assoluta per la vita, per la pace e per la guarigione. Non c’è più alcuna neutralità in quanto è stata presa posizione in favore della vita. Questa presa di posizione non è né ideologica né politica. Le lacrime versate da una madre Israeliana per il figlio ammazzato sono le stesse versate da una madre Palestinese. Per molti il dolore è diventato troppo grande anche per poter piangere. Accuse e condanne oramai non servono più perché perpetuano la spirale della violenza. I giovani dimostranti al Cairo o a Tripoli sono della stessa età dei soldati e della polizia che spara contro di loro. Avrebbero potuto essere amici. Anche gli attivisti di pace di San José de Apartadó in Colombia e i paramilitari assassini che li ammazzano, potrebbero diventare amici se si liberassero dai lacci di un sistema orribile. Nessuna vendetta! Questo era stato l’appello lanciato da una giovane donna israeliana (Michal) dopo aver subito il deturpamento del volto durante l’attentato suicida di un giovane Palestinese. Michal disse che probabilmente avrebbe agito nello stesso modo se fosse stata al posto suo. Il potere interiore di questa attitudine è basato sulla profonda intuizione che noi umani abbiamo la stessa comune origine che abbiamo attraversato sofferenze simili e che stiamo facendo ogni sforzo per raggiungere lo stesso obiettivo di pace e guarigione.

b2ap3_thumbnail_tn6-truth.jpg

6. VITA SENZA PAURA.

Non esiste più la paura dei nemici, in quanto non esistono più nemici ‘reali’. Il filosofo indiano Sri Aurobindo combatté da rivoluzionario per l’indipendenza dell’India dall’Inghilterra. Mentre stava aspettando di essere giustiziato in prigione, Vasudeva (Dio) gli apparve. Vasudeva gli apparve sotto forma di guardia, di persecutore e di giudice. Sri Aurobinfo non ebbe più paura e così fu scarcerato. Questo è un punto molto avanzato dello sviluppo della coscienza. Quando l’essere umano avrà raggiunto il luogo interiore in cui non reagisce più con paura o odio, il suo organismo cambierà e diverrà sempre più immune e invulnerabile agli attacchi. Ci sono esempi eclatanti di questo tipo di miracolo. Non fu possibile uccidere i Gianseniti a Parigi nel Diciottesimo Secolo perché avevano perso la paura. Durante il periodo della Grande Peste, coloro che aiutavano senza la paura del contagio erano immuni alla malattia. Ci sono storie di persone nei campi di concentramento che furono risparmiati dal proprio boia perché non avevano paura del suo potere e della sua crudeltà.

Qui siamo di fronte ad un elemento essenziale del lavoro di pace dei nostri tempi. Chi non si proietta nel male non può essere raggiunto dal male. Il male non ha potere in se stesso, ma lo guadagna dalle proiezioni di paura che gli vengono rivolte. Un regime malvagio non può rimanere al potere una volta che le persone hanno smesso di proiettare la loro paura su di esso.

Nel senso più profondo dipende da noi se vinceremo o perderemo questa lotta. La vinceremo quando smetteremo di reagire con i vecchi tipi di comportamento. Ciò richiede un alto livello di esercizio e una grande visione dell’obiettivo comune. La vittoria non è una questione di emozione collettiva ma una questione di saggezza collettiva. Quando un movimento planetario prenderà una netta posizione in favore della vita, senza riserve, allora starà dalla parte della giustizia più alta e per questo verrà protetto dalle forze cosmiche.

b2ap3_thumbnail_tn1-water.jpg

7. PRENDERSI CURA DELL’ACQUA.

L’acqua è un organismo vivente e non solo la sostanza chimica chiamata H2O. Il nuovo mondo conosce il segreto dell’acqua come descritto da Viktor Schauberger. Tutte le informazioni vitali del cosmo e della terra sono trasportate nell’acqua e trasmesse ad ogni essere vivente.

Un’acqua sana, piena di energia è la chiave per la completa guarigione del pianeta. Acqua pulita nel sottosuolo e acqua potabile sono le basi di un’economia sana di sussistenza, per la guarigione della natura e degli umani e per una sana connessione delle nuove comunità con il nucleo centrale della vita. Grazie alle enormi forze auto curative dell’acqua la sua guarigione è possibile in tempi relativamente brevi nel momento in cui i fattori distruttivi saranno rimossi e il movimento naturale dell’acqua restaurato. La nuova comunità planetaria ha cominciato a sviluppare un nuovo sistema di cura l’acqua in diversi luoghi sulla terra. L’acqua può essere portata anche nelle regioni più aride. Se le possibilità intrinseche all’acqua sono utilizzate in modo intelligente, si potranno sviluppare stanziamenti autarchici in qualsiasi parte del mondo. Acqua, energia e cibo saranno liberamente disponibili per tutta l’umanità!

b2ap3_thumbnail_tn4-realign.jpg

8. LA SANTA ALLEANZA DI TUTTI GLI ESSERI

La nuova comunità di pace planetaria è accompagnata da un gran numero di creature visibili ed invisibili che insieme formano la biosfera. Tutti gli esseri della biosfera sono in risonanza l’uno con l’altro e formano un sistema di informazione unificato (la noosfera). Questo sistema di informazione è stato enormemente disturbato dai violenti interventi dell’uomo. Le balene stanno perdendo il loro senso dell’orientamento, le api si stanno estinguendo e molti uccelli recentemente vengono trovati morti. Per guarire la biosfera è necessario reintrodurre le opportune informazioni curative. Tutte le creature accettano con gioia quelle informazioni basate sulla fiducia e rispondono ad esse con entusiasmo. Siamo a conoscenza delle toccanti immagini del bambino che gioca con il serpente gigante, dei leoni che abbracciano i loro custodi e di molte altre ancora. Una simile coesistenza con i serpenti, i ratti e i cinghiali è stata sviluppata a Tamera. Appena l’essere umano abbandona le sue occulte paure del regno animale, gli animali cambiano completamente il loro comportamento nei suoi confronti. Inizia così una cooperazione tra essere umano ed animali che prima esisteva solo nelle favole. Appena le prime comunità avranno sviluppato appieno l’informazione globale di pace, l’intero regno animale si schiererà dalla loro parte. Balene e delfini, uccelli, ratti, rane, formiche ecc. sono parte di un sistema di informazione invisibile che diffonde le proprie frequenze attraverso l’intero pianeta. Le nuove comunità di pace faranno di tutto per ricostruire la perduta amicizia con tutte le creature. Questo significa una radicale rinuncia alla violenza, all’inganno e all’abuso. Gli animali non verranno più usati per la catena di produzione. Carne, cosmetici, medicine, stoffe, borse e tutte le cose per cui gli animali hanno dovuto morire o soffrire spariranno dall’economia casalinga. Con più consapevolezza questo accadrà, più forte sarà l’impatto curativo che scaturirà dai nuovi centri comunitari sui processi globali.

©Copyleft: Institute for Global Peace Work (IGP)

Per seguire su Facebook: https://www.facebook.com/terranovamovement

Per approfondire: http://terra-nova-school.org/resources/basic-texts/

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

corsi pagamento

seguici su facebook