Eco-villaggio Misterioso? 5 Buoni Motivi Per Visitarlo

b2ap3_thumbnail_b2ap3_thumbnail_versotamera1.jpg

Sull’eco-comunità (biotopo di cura) di Tamera in Portogallo se ne leggono e se ne sentono veramente di tutti i colori: essendo stato più volte a Tamera e collaborando costantemente con il movimento Terra Nova posso sfatarle ma

nel contempo dirvi che Tamera è molto più interessante di quanto emergerebbe dalle “voci”, e in maniera molto reale.

Vi avverto: il tipo medio urbano-individualista potrà sentirsi un po’ spaesato al primo incontro, perché percepirà un diverso modo di vivere e rimarrà ancora più sorpreso dal constatare come a Tamera l’individualità sia comunque rispettata e mai si venga forzati alla vita comunitaria e alla condivisione: questa deve essere una scelta.

Non aspettatevi dunque “riti” d’ingresso, abbracci da tutti gli sconosciuti e cose simili: ma se semplicemente vi aprirete con sincerità, ne troverete altrettanta e potrete penetrare nello spirito di Tamera.

Eccovi cinque buoni motivi per visitare di persona Tamera e scoprirne la realtà con i vostri sensi (nota: tutte le foto sono state scattate a Tamera):

1) FIDUCIA RECIPROCA CON GLI ANIMALI

b2ap3_thumbnail_versotamera7.jpg

A Tamera, il rapporto con gli animali selvatici (roditori, cinghiali, serpenti, ecc.) è basato sulla fiducia reciproca. Ci crediate o no, gli animali selvatici rispettano e non distruggono le aree coltivate e sono naturalmente amichevoli. Come si fa a ottenere questo? Non c’è un trucco ma un lungo processo di costruzione di amicizia reciproca che potrete scoprire solo andando lì e chiedendo.

2) EDEN

b2ap3_thumbnail_versotamera2.jpg

La regione in cui sorge Tamera è una delle più aride del Portogallo (l’Alentejo interiore) ma quando arriverete a Tamera scoprirete un panorama fatto di acque e vegetazione verdeggiante, insomma un’oasi. Non si tratta di una piccola superficie ma di ben 140ha di terreno semi desertico trasformato in un eden di laghi, laghetti, alberi da frutto. Il lavoro è stato lungo e basato sulla comprensione dei cicli naturali, creando le giuste sinergie tra la pioggia (poca), la vegetazione, il terreno e la presenza umana.

3) LABORATORIO ECO-TECNOLOGICO

b2ap3_thumbnail_versotamera4.jpg

Tamera non è “primitivismo” ma ricerca continua nel campo delle tecnologie verdi. Esistono vari progetti innovativi e spesso realizzati con esperti di rilevanza mondiale, come il Villaggio Solare dove si effettuano esperimenti riguardo all’energia del Sole, alla digestione dei biogas, ai motori Stirling. Oppure la sperimentazione continua nel campo del “water retention landscape” e dell’architettura verde: a Tamera sorge il più grande edificio della penisola iberica costruito con fieno e adobe.

4) SOCIETA’ E SESSUALITA’

b2ap3_thumbnail_versotamera6.jpg

Sull’importanza della questione della sessualità a Tamera, lascio la parola al suo fondatore, Dieter Duhm: “Una nuova cultura erotica può dunque sorgere, in quanto inscritta nell’entelechia dell’essere umano, una meravigliosa connessione di sessualità libera e partenariato. Se si riesce a creare la pace nell’amore, allora la pace potrà nascere in tutto il mondo e tutta l’evoluzione, con tutti i suoi bambini e gli animali, farà un balzo in avanti, giubilante”.

Da queste intense righe, si comprende l’originalità di Tamera: il problema fondamentale all’origine dei mali del nostro mondo è ritenuto essere il conflitto basilare tra uomo e donna, tra coloro che si dovrebbero amare e invece si combattono continuamente. Dal livello individuale e personale, questa guerra si estende alla società, alla politica e verso la natura stessa. Come “curare” questo malessere originario? Tamera vi aspetta per rispondere.

5) CIBO E SILENZIO

b2ap3_thumbnail_versotamera5.jpg

Assieme all’amore, il nutrirsi e il riposare in sicurezza e pace sono le caratteristiche positive della vita che accomunano tutti gli animali. A Tamera si sperimenta un modo differente di mangiare, dove il cibo (vegan) è un dono da parte di chi lo ha preparato. A Tamera si riapprende il rapporto con il ciclo di luce e tenebra, senza alcun timore e nella pace più naturale. Ne ho visti gli effetti benefici su mio figlio di quattro anni: si è adattato immediatamente, a tavola mangiava tutto allegramente e alla sera non vedeva l’ora di andare a dormire mentre scendeva la notte, nella nostra piccola casetta di legno tra gli alberi.

Consigli pratici: come visitare Tamera?

Prima di programmare la vostra visita, inviate una mail a office (AT) tamera.org per spiegare le vostre intenzioni (periodo, tempi, esigenze particolari) e fare le vostre domande più specifiche.

Viaggio: dall’Italia potete facilmente (e con poca spesa) volare a Lisbona con le compagnie low-cost più note.

Da Lisbona poi, potete arrivare nei pressi di Tamera con il treno o tramite un passaggio in auto (vedi blablacar oppure QUI ).

Lingue: a Tamera si parlano moltissime lingue, ma principalmente l’Inglese, il Portoghese e il Tedesco.

Visita a Tamera: la cosa migliore da fare è partecipare a un “informational event”, ogni sabato da Aprile a Ottobre, con la possibilità di fermarsi anche alla notte (per il costo sentite office (AT) tamera.org. ) oppure a un open day (informatevi per sapere quale sarà il prossimo). Se avete intenzione di rimanere per un periodo più lungo, ci sono varie possibilità di cooperazione pratica, seminari, workshop e altro.

La regola d’oro: chiaritevi le idee su cosa vorreste fare a Tamera e poi chiedete.

Consigli pratici: come visitare Tamera?

Prima di programmare la vostra visita, inviate una mail a office (AT) tamera.org per spiegare le vostre intenzioni (periodo, tempi, esigenze particolari) e fare le vostre domande più specifiche.

Dall’Italia potete facilmente (e con poca spesa) volare a Lisbona con le compagnie low-cost più note.

Da Lisbona poi, potete arrivare nei pressi di Tamera con il treno o tramite un passaggio in auto (vedi blablacar oppure

https://docs.google.com/spreadsheets/d/1EFE7CrzyUQrR5TItiSwwrvsT3_uCoo_CwF7bO9nhXFc/edit#gid=21 ). Il treno non arriva ovviamente a Tamera, ma a una stazione vicina (Funcheira). Il sito delle ferrovie portoghesi è http://www.cp.pt/passageiros/pt

Lingue: a Tamera si parlano moltissime lingue, ma principalmente l’Inglese, il Portoghese e il Tedesco.

Visita a Tamera: la cosa migliore da fare è partecipare a un “informational event”, ogni sabato da Aprile a Ottobre, con la possibilità di fermarsi anche alla notte (per il costo sentite office (AT) tamera.org. ) oppure a un open day (informatevi per sapere quale sarà il prossimo).

Se avete intenzione di rimanere per un periodo più lungo, ci sono varie possibilità di cooperazione pratica, seminari, workshop e altro.

La regola d’oro: chiaritevi le idee su cosa vorreste fare a Tamera e poi chiedete.

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook