Tra pochi minuti la Terra sara’ sfiorata dall’asteroide 2015 JF1

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tra pochi minuti sfiorerà la Terra. È l’asteroide 2015 JF1. Scoperto proprio nei giorni scorsi dal Minor Planet Center, la roccia spaziale è grande più o meno quanto un autobus. Ma per fortuna la sua orbita non lo porterà a schiantarsi sul nostro pianeta.

Nessun pericolo quindi, L’asteroide ha un diametro di 10 metri e passerà a circa 300.000 km dalla Terra. Tecnicamente si parla di 0,79 distanze lunari come ha spiegato il team di Virtual Telescope.

L’asteroide 2015 JF1 passerà quindi all’interno dello “spazio” tra noi e la Luna. Un’occasione ghiotta per gli astronomi e gli appassionati, che potranno così osservare una roccia spaziale da una distanza davvero ravvicinata. Impossibile vederlo a occhio nudo visto che la sua massima luminosità non supererà la magnitudine 16.5.

Ma la scoperta imminente lascia pensare. Cosa accadrebbe se un asteroide si dirigesse dritto dritto verso di noi? E se lo scoprissimo, come nel caso di 2015 JF1, solo con un giorno d’anticipo? Una parte verrebbe distrutta a contatto con l’atmosfera terrestre ma nel caso di corpi di grosse dimensioni ci sarebbe davvero da tremare.

b2ap3_thumbnail_2015jf1_orbita.jpg

L’asteroide 2015 JF1 non è stata l’unica visita che abbiamo ricevuto. Ieri un altra roccia denominata 1999 FN53, ha fatto capolino dalle nostre parti. Una visita non proprio gradita se si pensa che l’asteroide aveva un diametro di oltre un km.

Per fortuna non lo rivedremo dalle nostri parti per i prossimi 119 anni, come sostiene la Nasa.

b2ap3_thumbnail_ast1999.jpg

 

La stessa Nasa che qualche anno fa aveva rivelato che qualora gli scienziati non riuscissero a prevedere l’arrivo di un asteroide entro 3 settimane, l’unica cosa che resterebbe da fare sarebbe…pregare!

Universo Green è anche su Facebook e su Twitter

LEGGI anche:

Un asteroide si schianta sulla Luna: impatto da record (VIDEO)

La Nasa si prepara a trascinare un asteroide fino alla Luna

Asteroidi: torna l’ipotesi della bomba nucleare

Asteroide scoperto tardi? Per la Nasa l’unica soluzione e’ pregare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook