SuperMarte: questa sera il pianeta rosso sara’ piu’ grande del solito. Ecco come osservarlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questa sera non prendete impegni. Spegnete la TV, le luci e staccate la spina dal resto del mondo. Affacciatevi alla finestra, meglio ancora, andate in una zona dove le luci artificiali sono un lontano ricordo e alzate gli occhi al cielo in direzione est. Quella sfera giallognola che vedrete apparire a occhio nudo è Marte, che oggi si troverà all’opposizione, ovvero allineato esattamente con la Terra e il Sole.

Il pianeta rosso, questa sera, si troverà in opposizione con la Terra cioè nella direzione opposta (a 180°) dal nostro pianeta, rispetto al nostro punto di osservazione. Quella di quest’anno sarà un’opposizione da record. Marte apparirà più grande, come non accadeva da 7 anni, dal 2007 precisamente.

Oggi, Marte si troverà a circa 93 milioni di km di distanza dalla Terra. Un evento non rarissimo ma comunque degno di essere osservato. Le opposizioni di Marte si verificano circa ogni 26 mesi, ma non tutte sono favorevoli e la distanza tra i pianeti può variare fino a rendere meno spettacolare il fenomeno.

Ma ci sono delle volte in cui l’opposizione Marte-Terra diventa un vero spettacolo. Spiega Astroperinaldo che ogni 15 o 17 anni, l’opposizione si verifica entro poche settimane dal passaggio al perielio di Mart, ossia il punto della sua orbita in cui si trova più vicino al sole. In questi casi il pianeta rosso si troverà davvero molto vicino rispetto alla Terra, com’è accaduto nel 2003, quando Marte era a soli 55,73 milioni di km dal nostro pianeta. Così accadrà anche nel 2018, quando sarà distante da noi “appena” 57,59 milioni di km.

b2ap3_thumbnail_marte-dimensioni-apparenti.jpg

Cosa vedremo questa sera? Basterà rivolgerci a est. In quella porzione di cielo, dalle 21 circa vedremo un puntino leggermente più grande degli altri e chiaramente diverso per colore. Sarà infatti giallo/arancio. Sarà proprio Marte, che rimarrà ben visibile per tutta la notte tra le stelle della costellazione della Vergine.

b2ap3_thumbnail_opposizione_marte.jpg

Come fare a distinguerlo dalle altre stelle? Sarà molto facile visto che in quella parte di cielo, questa sera, non ci saranno stelle luminose con cui confonderlo. Altro aiutino? Se trovare Marte nel cielo può sembrarvi un’impresa, fatevi guidare dalle 7 stelle dell’Orsa Maggiore. Il cosiddetto Grande Carro vi condurrà dritti dritti da Marte.

b2ap3_thumbnail_marte-arturo-spica.jpg

Basterà prolungare la curva formata dalle tre stelle della coda. Tre le sfere luminose che incontreremo. La prima è Arturo, la seconda sarà Spica, nella costellazione della Vergine. Poco sopra l’altezzoso Marte illuminerà la notte.

Buona visione!

Universo Green è anche su Facebook e su Twitter

Foto: Astroperinaldo

LEGGI anche:

In arrivo due eclissi. E a Pasqua le stelle cadenti

Popeye on Mars: ecco come far crescere gli spinaci su Marte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook