La luna a 400 km dalla Terra: il video

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E se la Luna si trovasse alla stessa distanza della Stazione Spaziale Internazionale? Impossibile, ma proviamo solo ad immaginarlo. La ISS, con a bordo Luca Parmitano, orbita attorno alla Terra ad 400 km di altezza. La Luna invece si trova solitamente a 384mila chilometri circa. Questo è quello che vedremmo se per assurdo si avvicinasse.

Per fortuna è impossibile, anche perché centimetro dopo centimetro, la luna si va sempre più allontanando da noi. Ma cosa accadrebbe se essa si trovasse a 400 km dalla Terra? Nonostante sia molto più piccola di noi, con un diametro di circa 3.500 km, la Luna ci renderebbe la vita impossibile.

Il nostro satellite si muove in senso antiorario attorno a noi, se visto dal polo nord verso il basso in maniera sincrona alla Terra. Ma se si trovasse a 420 km di distanza, sarebbe molto più veloce compiendo un giro completo in 90-130 minuti.

Senza contare che la distanza che ci separa dalla Luna è di vitale importanza per la Terra e per la vita dei suoi abitanti. I due corpi infatti si trovano sempre alla stessa distanza perché due forze opposte, la forza centrifuga e quella centripeta mantengono tale equilibrio. Ma se la Luna fosse più vicina, le forze di marea supererebbero la gravità della Terra, distruggendo il nostro satellite. “Questa deadline si chiama limite di Roche, e dipende dal raggio del corpo celeste più grande (la Terra) e dal rapporto tra la sua densità e quella del satellite (la Luna)“, spiega l’Inaf.

E le maree? Esse eserciterebbero la loro forza imponente sulle acque provocando maremoti e tsunami. Non mancherebbero neanche i terremoti.

Per fortuna non accadrà. Ma questa considerazione dovrebbe far riflettere sull’equilibrio perfetto che ha reso e rende possibile la vita sul nostro pianeta.

Universo Green è anche su Facebook e su Twitter

Foto: Inaf

LEGGI anche:

Luca Parmitano: foto dallo spazio dell’aurora boreale

La Sicilia dallo spazio: le foto di Luca Parmitano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook