Il 30 giugno il ‘bacio’ tra Venere e Giove: come osservare la congiunzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un momento atteso dagli appassionati. Il “bacio” romantico tra Giove e Venere. Una bellissima congiunzione che avrà luogo tra 30 giugno e il 1° luglio e che vedrà i due pianeti, così diversi e così lontani, avvicinarsi fino a toccarsi in base al nostro punto di vista.


In realtà sappiamo bene che i due corpi del nostro sistema solare sono immensamente distanti ma chi li osserva dalla Terra avrà l’illusione di vederli davvero molto vicini.

Giove si trova a 780 milioni di km dal sole e impiega molto più tempo a percorrere la sua orbita. Semplificando potremmo dire che il suo anno solare dura circa 12 dei nostri. Venere, al contrario, essendo ancora più vicina della Terra alla nostra stella, impiega 224,7 giorni terrestri.

Di conseguenza, Venere sta letteralmente doppiando Giove.

Nuvole permettendo, da tante sere ormai riusciamo a scorgere i due puntini luminosi vicini tra loro e in qualche occasione anche rincorrere la luna.

Ma nel corso dei prossimi giorni la loro passeggiata notturna si concluderà l’uno nelle braccia dell’altra con la congiunzione il 30 giugno.

Come osservarli? È davvero facile scovarli nel cielo a occhio nudo grazie alla loro luminosità. Basta guardare a ovest. Quasi una cosa sola. Potrebbero anche apparici come un unico grande astro ma in realtà osservandoli bene si nota perfettamente che si tratta di due.

b2ap3_thumbnail_mappagiovevenere.jpg

Il video che segue mostra cosa sta accadendo tra Giove e Venere in queste notti, mano a mano che ci si avvicina al 30 giugno.

Un’occasione da non perdere visto che la prossima volta che i due pianeti appariranno così vicini sarà ad agosto del prossimo anno.

LEGGI anche:

Cielo di luglio: torna il triangolo estivo insieme alle stelle cadenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook