Il 17 novembre in arrivo le Leonidi. Ecco come fare per osservare le stelle cadenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Leonidi, ci siamo. Questa sera l’atteso sciame di meteore che come di consueto passa dalle nostre parti a novembre raggiungerà il picco. Nuvoloni permettendo, dopo la mezzanotte sarà possibile vedere il cielo solcato da scie luminose. Il nuovo sciame di stelle cadenti autunnali arricchirà questo mese di novembre, già ricco di eventi ‘celesti. Dall’eclissi totale di Sole ammirata, ahinoi, solo in Australia qualche giorno fa all’eclissi penombrale di luna, il 28 di questo mese, passando per un altro sciame di meteore, le Tauridi, ormai lontane.

Le Leonidi sono associate alla cometa Tempel-Tuttle, scoperta nel 1865, che passa periodicamente dalle nostre parti. La cometa ha un periodo di rotazione attorno al sole di 33,2 anni. L’ultimo passaggio al perielio, ossia l’ultima volta che si avvicinò alla nostra stella era il 1998, ciò significa che tornerà nel 2031. Ciò che ogni anno noi vediamo in questo periodo sono i resti delle meteore, non molto luminose se messe a confronto con quelle visibili nei periodi di avvicinamento massimo della cometa al Sole. Ma non è impossibile ammirare nel corso del weekend qualche ‘esplosione’ luminosa soprattutto se osserveremo il cielo da domani a lunedì 19 novembre.

Ma che cosa è esattamente una pioggia di meteoriti? Le meteore sono brevi lampi di luce nell’atmosfera superiore della Terra, che si verificano quando piccoli pezzi di materia interstellare, chiamati meteoroidi, entrano a contatto con ‘atmosfera e si riscaldando fino ad incendiarsi. Quello che noi vediamo però non è il meteoroide incendiato, ma piuttosto l’aria riscaldata dal suo passaggio.

I meteoroidi non sono uniformemente distribuiti nello spazio. Essi si producono quando le comete passano vicino al sole, sciogliendo il loro ghiaccio in minuscoli frammenti. Sotto l’influenza gravitazionale dei pianeti, a poco a poco questi frammenti sparsi lungo l’orbita della cometa formano una sorta di fascia di meteoroidi nello spazio. Quando la Terra passa attraverso una di queste cinture, vediamo mediamente più meteore, più stelle cadenti come volgarmente vengono chiamate. Ed è quello che accadrà anche con le Leonidi, il cui nome è legato alla loro origine. Il punto di provenienza delle meteore (radiante) infatti è la costellazione del Leone.

Le particelle delle Leonidi viaggiano ad una velocità di 72 km al secondo. Quando una di esse colpisce l’atmosfera superiore della Terra, l’attrito dell’aria si vaporizza trasformandosi in una striscia incandescente.

Gli scienziati ritengono che le comete meteoroidi (come le Leonidi) non sono strutturalmente abbastanza forti da sopravvivere al loro volo atmosferico e come tali non possono raggiungere la superficie della Terra, diventando meteoriti.

Ecco come osservarle. Il momento migliore per osservare le Leonidi è sempre dopo la mezzanotte, quando la Terra si dirige direttamente verso il flusso meteorico. Nessuna tempesta di meteore è prevista per questo 2012, ma le Leonidi offrono sempre un bello spettacolo, soprattutto perché quest’anno non ci sarà la luna ad interferire col loro passaggio. L’assenza di luna renderà il cielo più buio, e le stelle più visibili. Il radiante sarà più o meno a metà strada del cielo guardando verso est.

Dove guardare? A sud, a nord e direttamente sopra la nostra testa. Anche se il picco è previsto le 3 di notte di sabato le Leonidi possono essere viste in qualsiasi momento.

immagine

Qualche consiglio. Se ne avete la possibilità e decidete di mettetevi in giardino, usate una sedia reclinabile. Cercate di mantenere la testa ferma e fissate il cielo almeno per 20 minuti per dare agli occhi la possibilità di adattarsi alle condizioni di buio.

Armatevi di pazienza e indossate un bel maglione!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook