Il 20 marzo arrivano l'#eclissi di sole, la primavera e le stelle cadenti

Eclissi di sole

20 marzo. Segnate questa data sul frigo, nel calendario di casa e anche in quello dello smartphone. Una giornata davvero speciale per gli amanti del cielo. Un'eclissi totale di sole sarà ben visibile dall'Europa, e anticiperà di qualche ora l'arrivo della primavera. E la vigilia, il 19 marzo, uno sciame di stelle cadenti aprirà le danze.

 

La notte tra il 19 e il 20 marzo le eta Virginidi raggiungeranno la massima visibilità sia per via dell'assenza della luce della luna sia perché il maggior numero di queste meteore è atteso durante le ore notturne, quando il cielo sarà completamente buio (eccezion fatta per l'inquinamento luminoso).

Si arriverà così al 20 marzo. L'eclissi per noi sarà parziale e inizierà alle 9.20 circa. Attorno alle 10.30 raggiungerà il picco per concludersi tra le 11.20 e le 11.45 in base alla località da cui la si osserva.

Più fortunato sarà chi vive nei paesi scandinavi e nel Nord Europa. L'eclissi sarà totale nell'Atlantico settentrionale, nelle Isole Faeroer e nelle Isole Svalbard ma sarà osservabile anche dall'Africa settentrionale e dallAsia settentrionale.

Cosa vedremo? Il sole sarà parzialmente coperto dall'ombra della luna che sarà allineata esattamente con la nostra stella e la Terra, ponendosi in mezzo. “Da noi il disco solare verrà oscurato solo in parte e la percentuale di questa copertura dipenderà dalla latitudine dell’osservatore. Ad esempio, a Milano, si avrà una copertura massima pari al 68 per cento del diametro apparente del Sole, mentre a Palermo non si supererà il cinquanta per centospiega l'Istituto Nazionale di Astrofisica.

Ricordiamoci in ogni caso di non guardare mai direttamente il sole perché potrebbe essere molto pericoloso per la vista.

Un evento però che potrebbe mettere a rischio le reti elettriche di tutta Europa, visto che è la prima volta che un'eclissi di sole coinvolge con questa intensità il nostro continente da quando il fotovoltaico si è diffuso.

Sazi? Non ancora. Poco male. Sempre il 20 marzo alle 22.45 circa farà il suo ingresso la primavera. Il giorno e la notte avranno la stessa, identica durata. Non a caso l'oscuramento del sole è stato ribattezzato “eclissi dell'equinozio”.

Universo Green è anche su Facebook e su Twitter

LEGGI anche:

Eclissi di luna: i misteri della tetrade, ovvero le 'quattro lune di sangue'

Eclissi solare del 20 marzo: che effetti sul fotovoltaico europeo?

Vota:
La bambina che riceve doni dai suoi amici corvi
Banksy a Gaza: il documentario e le sue opere [FOT...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 23 Novembre 2017