Dalla macrobiotica: Nishime di verdure. Cos’è, proprietà e come prepararlo

b2ap3_thumbnail_nishime-buono.jpg

Oggi voglio parlarvi del Nishime, uno stufato in grado di valorizzare al meglio le verdure dolci dell’autunno come carote, zucca, cipolla e cavoli ma che può essere preparato anche con altre. E’ ideale per affrontare i primi freddi, contrastare il muco, i raffreddori frequenti, i dolori reumatici, l’ipoglicemia, il diabete e aiutare la digestione. Più che una ricetta o un piatto tipico, io preferirei definirlo come uno “stile di cottura” che tutti noi dovremmo conoscere.

Continua a leggere
  17644 Visite
  2 Commenti
Più informazioni su:
Commenti recenti
Spazi Verdi 18
Ciao Marge, la cottura avviene con pochissima acqua (deve essere appena a filo sui vegetali) e questo fa sì che il sapore delle ve... Leggi tutto
20 11 2014
17644 Visite
2 Commenti

I prodotti macrobiotici giapponesi sono ancora sicuri dopo Fukushima?

no-nucleare

Essendo un'assidua consumatrice di prodotti macrobiotici giapponesi e dato che, scrivendo di alimentazione naturale, molte persone mi hanno chiesto un parere rispetto alla sicurezza di questi cibi dopo l'incidente di Fukushima, ho deciso di scrivere a LA FINESTRA SUL CIELO, uno dei maggiori importatori di questi prodotti in Italia.

Continua a leggere
  9001 Visite
  1 Commento
Più informazioni su:
9001 Visite
1 Commento

Alga Kombu: proprieta' e utilizzi

alga-kombu

Gli appassionati di cucina macrobiotica e/o i frequentatori di quella giapponese conosceranno certamente l'Alga Kombu, un alimento ricchissimo di proprietà e molto versatile in cucina, in particolare per insaporire i cibi e renderli più leggeri e digeribili durante la cottura.

Continua a leggere
  116191 Visite
  11 Commenti
Più informazioni su:
Commenti recenti
NaturoMania
Si può usare anche cruda, se ti piace... leggevo recentemente che la dose da non superare è di 1 grammo a settimana!... Leggi tutto
14 02 2014
NaturoMania
Ciao Elisa, come molti altri prodotti naturali soprattutto erbe, le alghe vengono spesso sconsigliate perché non ci sono studi sci... Leggi tutto
21 02 2014
116191 Visite
11 Commenti

Perche' mangiare riso integrale

immagine

Il riso fa parte della nostra abituale alimentazione e in alcune parti del mondo è addirittura la prima fonte di sostentamento. Sulle nostre tavole arriva molto spesso il riso bianco, dall’aspetto più bello ed invitante ma decisamente meno ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo rispetto al riso integrale. Per chi non lo sapesse, il riso non nasce bianco ma diventa bianco grazie ad un processo di raffinazione che priva i chicchi della buccia ma anche della crusca e del germe facendo in modo non solo che sia più appetitoso ma, soprattutto, che si possa conservare più a lungo.

Continua a leggere
  34683 Visite
  0 Commenti
34683 Visite
0 Commenti

Te' bancha: una bevanda povera di teina ma ricca di vitamina A, calcio e ferro

immagine

In Giappone, come in Cina, esiste una lunga tradizione in fatto di tè, bevanda che viene consumata con regolarità ogni giorno, come un vero e proprio rito… Oggi voglio parlarvi di un tè nipponico molto particolare anche se il suo nome: tè bancha significa al contrario “tè ordinario” (questo perchè è considerato poco pregiato e di uso comune non certo perchè le sue proprietà siano ordinarie ;-) ).

Continua a leggere
  135127 Visite
  5 Commenti
Commenti recenti
NaturoMania
Hai ragione Marco, non ci avevo mai riflettuto... in effetti la vitamina A è sensibile al calore, la macrobiotica però , se è a ra... Leggi tutto
17 09 2013
135127 Visite
5 Commenti

Gomasio: dalla cucina giapponese un'ottima alternativa al classico sale


Di sale, si sa, non bisogna abusarne e in questo la cucina giapponese può aiutarci… Tra le varie alternative che i nipponici utilizzano per condire verdure e pietanze c’è il gomasio, un alimento semplice, composto solo da semi di sesamo biologici e sale marino integrale ma ricchissimo di proprietà. Non a caso fa parte a pieno titolo della tradizionale cucina macrobiotica.

Starete pensando: “ma allora il sale c’è ugualmente”… sì in effetti c’è ma in percentuale molto bassa. La classica ricetta del Gomasio prevede infatti per 7 cucchiai di sesamo 1 solo cucchiaio di sale, si possono poi variare le proporzioni a seconda dei gusti e delle esigenze ad esempio miscelando 10 parti di sesamo e una di sale fino a un rapporto di 20 o 25 a 1.

Continua a leggere
  58211 Visite
  5 Commenti
58211 Visite
5 Commenti
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram