Salute in Tour: 67 seminari ad ingresso gratuito in 22 città sulla prevenzione e l'educazione alla salute

immagine

Grazie all'Istituto di Medicina Naturale Orizzonti, a partire da Settembre 2016, avrete la possibilità di partecipare gratuitamente a seminari informativi e formativi in tutta Italia, tenuti dagli esperti del del benessere naturale. Quest'anno ci sarò anche io, con l'associazione Percorsi Corpo Mente Spirito,a parlare di erboristeria casalinga, miele e riscoperta delle antiche tradizioni di guarigione naturale.

Continua a leggere
  2444 Visite
  0 Commenti
2444 Visite
0 Commenti

La nonna di 99 anni che ogni giorno cuce un abito per una bambina in difficoltà

b2ap3_thumbnail_lillian-weber-abiti-africa-05.jpg

Lillian Weber è una nonnina di 99 anni ed ha un cuore enorme. Ogni singolo giorno lo passa cucendo un abito per una bambina in difficoltà.

Continua a leggere
  13906 Visite
  0 Commenti
Più informazioni su:
13906 Visite
0 Commenti

Volontari per le tartarughe al WWF

tartarughe WWF

Sono campi di volontariato a tutela della tartaruga marina. Sostengono e aiutano concretamente il Progetto Tartarughe del WWF Italia, in Sicilia e in Calabria. Ma suonano anche come una valida alternativa estiva, una completa immersione nella natura.

Il primo è a Lampedusa, al centro di un'area tra le più frequentate del Mediterraneo dalla tartaruga marina Caretta caretta, dove un Centro WWF collabora da anni con i pescatori professionisti, che portano a terra gli esemplari accidentalmente catturati dai loro attrezzi da pesca e che necessitano di cure.

Continua a leggere
  10211 Visite
  3 Commenti
Commenti recenti
Passeggero leggero
buongiorno Isabella, contatta direttamente il WWF Italia al link indicato! Buon volontariato!
24 06 2013
10211 Visite
3 Commenti

Giovani volontari, nuove tecnologie e persone anziane: i Tecno Angels e il volontariato 2.0

Tecno-Angels2

Alcuni studenti di Lecce hanno presentato recentemente, al concorso InvFactor del CNR, un progetto di volontariato davvero interessante. E la cosa bella è che l'anno prossimo sarà operativo!

Avete presente quel detto che recita "se un uomo ha fame, non regalargli un pesce ma insegnagli a pescare"? E' esattamente il concetto che anima questo nuovo servizio, una sorta di "volontariato giovanile 2.0", che coinvolge persone anziane e nuove tecnologie.

Continua a leggere
  6213 Visite
  0 Commenti
Più informazioni su:
6213 Visite
0 Commenti

Costarica: Jairo, 26 anni, ucciso perchè proteggeva le tartarughe marine

b2ap3_thumbnail_uova-di-tartaruga-rubate-costarica.jpgQuindici anni fa ho inziato a viaggiare come volontaria nei parchi del mondo. Le esperienze più meravigliose, che porto ancora nel cuore, le ho avute nei magnifici parchi del Costarica, e putroppo oggi, una in particolare, mi è stata riportata alla mente da un evento terribile. Poch giorni fa un volontario di 26 anni, Jairo Mora Sandoval, è stato prima rapito, poi picchiato a sangue, fino alla morte per trauma cranico. Nei suoi polmoni c'era sabbia. Che colpe aveva questo ragazzo? Difendeva con tutto se stesso le tartarughe marine ed i loro nidi dai chi continua a saccheggiarli per vendere le uova.

Continua a leggere
  17982 Visite
  3 Commenti
17982 Visite
3 Commenti

Peace21: il social network che promuove la pace e stimola il cambiamento

peace-21

E' appena nato, si chiama Peace21 ed è un social network in cui ci si incontra per promuovere la pace, condividere esperienze, celebrare eroi, sostenere progetti di beneficenza.

Damian Hateley, l'imprenditore britannico che l'ha creato, punta a raggiungere un milione di visitatori entro la fine dell'anno. "C'è un bisogno di cambiare il modo in cui è gestito il mondo", ha detto, "ci affidiamo troppo spesso ad organizzazioni esterne per far accadere le cose, ma in realtà è la nostra forza collettiva che ha il potere di cambiare la vita. Un piccolo cambiamento, nella vita di ognuno di noi, può cambiare il mondo intero".

Continua a leggere
  4447 Visite
  0 Commenti
4447 Visite
0 Commenti

Tanto "sociale" al Salone del Libro di Torino

salone libro torino 2013

Dalla scrittura migrante alla violenza sulle donne, passando per mafia, solidarietà, famiglia e fine vita. Sono tanti i temi cari all'associazionismo protagonisti della ventiseiesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, che si svolgerà dal 16 al 20 maggio. Tra i padiglioni del Lingotto Fiere, spazio anche a volumi che raccontano la disabilità e a laboratori per ragazzi.

Continua a leggere
  3912 Visite
  0 Commenti
3912 Visite
0 Commenti

WWOOF: dove tutto è cominciato

WWOOF UK
WWOOF UK James Dennis
WWOOF UK
WWOOFUK Red Field Commnity
b2ap3_thumbnail_WWOOF_UK_serra.jpg
Red Field Community

Arrivi a Winslow, pochi chilometri da Londra, e accanto al paese di 5000 anime trovi una bella casa di campagna vittoriana.

Non diresti mai che questa è la sede di una comunità nata negli anni '70, abitata da 17 adulti e 8 bambini, e soprattutto sede attuale del WWOOF UK.

Continua a leggere
  15443 Visite
  1 Commento
15443 Visite
1 Commento

Wiser: il social network per chi ha a cuore i problemi del mondo

Wiser.org Logo

Perché non creare uno strumento per far incontrare e dialogare tutti coloro che sono interessati alle questioni cruciali del nostro tempo? E' questa la domanda che qualche anno fa si sono posti i volontari di WiserEarth. Nasce così Wiser.org, un social network dedicato a far incontrare persone impegnate nella promozione e difesa della sostenibilità ambientale, dei diritti umani, dello sviluppo sostenibile. Ad accogliere gli utenti arrivati sulla Home c'è una frase molto bella: "Scopri quello che la gente sta facendo nel mondo per il problema che ti sta a cuore".

Continua a leggere
  5060 Visite
  0 Commenti
5060 Visite
0 Commenti

Restart Project: perché buttare quando si può riparare?

Restart Project

Il loro motto è "Repair, don't despair" e in un periodo di crisi come questo sono in molti a seguirlo. Infatti, a Londra, si sta diffondendo molto rapidamente un'iniziativa che aiuta le persone a riparare i propri dispostivi elettronici o elettrodomestici. Il progetto nasce da un'idea di Ugo Vallauri e Janet Gunter, un italiano e una anglo-americana esperti di comunicazione. Dopo aver lavorato diversi anni nel mondo della cooperazione, fondano nel 2012 Restart Project con l'obiettivo di incoraggiare le persone a riparare e riutilizzare accessori rotti. "L'ispirazione me l'ha data un tecnico di Nairobi, in Kenya, che ripara telefoni da oltre quarant'anni. Quando gli ho detto che il mio cellulare rotto in Europa lo avrei buttato, non ci voleva credere. A noi costa meno comprarne uno nuovo, ma per loro è un discorso che non ha senso". Dice Vallauri in un'intervista: "Quando qualcosa si rompe, la gente non sa che cosa farne e anziché provare a ripararlo preferisce comprarne uno nuovo.

Continua a leggere
  13748 Visite
  1 Commento
Più informazioni su:
13748 Visite
1 Commento
corsi pagamento
seguici su facebook