A New York la ruota panoramica più alta del mondo è anche green

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La città di New York è una delle metropoli mondiali capofila nel processo di sviluppo e trasformazione in smart city. I progetti di riqualificazione urbana di quartieri e porzioni di città, sono numerosi e tutti incentrati sulla creazione di spazi urbani più vivibili e più sostenibili. Di questi piani fa parte anche l’isola di Staten Island, su cui è prevista la realizzazione della ruota panoramica più alta del mondo.

b2ap3_thumbnail_ruota panoramica ny2.jpg

L’impianto è parte della riqualificazione di spazi sottoutilizzati del litorale di San Giorgio e ha lo scopo di attirare visitatori locali e stranieri in questa parte di città, attualmente fuori dai circuiti turistici. Una volta terminato, il progetto, darà vita ad un quartiere misto, in cui conviveranno usi residenziali, turistici e portuali.

b2ap3_thumbnail_ruota panoramica ny3

La ruota panoramica sarà alta 190,5 metri, con vista sui grattacieli di Manhattan ed insieme al complesso commerciale che sorgerà nei pressi, punta ad ottenere la certificazione LEED Platinum, riconoscimento dato alle costruzione che raggiungono alti standard di sostenibilità.

Il progetto sfrutterà le energie rinnovabili, facilmente reperibili grazie alla sua posizione lungo la costa, non solo per il funzionamento della ruota ma anche per alimentare il quartiere circostante.

b2ap3_thumbnail_ruota panoramica ny4

Grazie allo sfruttamento di sole, acqua e vento, si punta a far diventare il sito un laboratorio didattico sull’utilizzo e i benefici delle fonti rinnovabili e sulla sostenibilità ambientale in generale. I nuovi locali collegati alla ruota panoramica, grazie ai tetti verdi creeranno un collegamento tra la costa e il tessuto urbano esistente, offrendo degli spazi verdi pubblici completamente fruibili alla collettività.

b2ap3_thumbnail_ruota panoramica ny5.jpg

Una delle sfide dei progettisti è quella di realizzare un’opera che crei una sintonia perfetta, sia funzionale che visiva, tra architettura e paesaggio, creando un’area verde naturale di unione tra la costa e il tessuto urbano circostante.

Il progetto rientra, inoltre, nelle azioni di sviluppo resiliente della città, in cui New York è da tempo impegnata, al fine di mettere in campo una serie di soluzioni organiche di protezione ed adattamento delle proprie coste all’innalzamento del livello dei mari dovuto alle conseguenze dei cambiamenti climatici.

b2ap3_thumbnail_ruota panoramica ny6.jpg

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook