Semenzai fai-da-te: come realizzarli gratis in poche mosse

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Semenzai fai-da-te, come realizzarli gratis in poche mosse. A partire da fogli di giornale, pagine dei quotidiani, carta da pacchi e fogli di recupero potrete realizzare dei semenzai fai-da-te a partire da materiali riciclabili e biodegradabili che potrete recuperare gratis. Inoltre vi servirà un barattolo di latta da utilizzare come base per la creazione del vostro nuovo vaso.

A partire da fogli di giornale, pagine dei quotidiani, carta da pacchi e fogli di recupero potrete realizzare dei semenzai fai-da-te grazie a materiali riciclabili e biodegradabili, che potrete recuperare gratis. Inoltre, vi servirà un barattolo di latta da utilizzare come base per la creazione del vostro nuovo vasetto.

Questi vasetti fai-da-te sono perfetti per iniziare a coltivare in un luogo riparato le piantine che poi vorrete trasferire nell’orto o in un vaso più grande, scegliendo quelle più resistenti. Potranno trasformarsi in veri e propri semenzai per le vostre piantine. In questo modo eviterete di acquistare dei vasetti di plastica e altri strumenti specifici comunemente in vendita nei negozi di giardinaggio. Il risparmio è assicurato

Vi serviranno:

Pagine dei quotidiani o fogli di recupero

– Barattoli di latta

– Terriccio

– Vassoio

– Piattino

– Semi

1) Distendete sul piano di lavoro la pagina di un quotidiano e piegatela su se stessa nel senso della lunghezza, fino a formare una striscia.

2) Appoggiate all’inizio della striscia ottenuta un barattolo di latta, in modo che un bordo di carta dello spessore di circa 3 o 4 centimetri fuoriesca da un lato.

3) Arrotolate completamente la striscia di giornale intorno al barattolo e ripiegate i bordi di carta verso l’interno per creare la base del vasetto. Per sicurezza, potete aiutarvi con un pezzetto di nastro adesivo.

vasi biodegradabili 2

4) Versate un po’ di terriccio su un piattino e con l’aiuto di un cucchiaio riempite il vostro nuovo vasetto, quasi fino a raggiungere il bordo. Disponete i vostri nuovi vasetti su un vassoio per creare un semenzaio. Seminate interrando i semi poco al di sotto della superficie del terriccio.

5) Innaffiate con uno spruzzino una o due volte al giorno. Al momento di trasferire le piantine nell’orto, create delle piccole buche appena più profonde dei vasetti stessi, aprite il fondo e trapiantate il tutto, senza rimuovere la carta. In questo modo le piantine non subiranno lo shock di essere estratte da un vaso vero e proprio e le radici risulteranno protette.

Prendetevi cura delle vostre nuove piantine, osservatele crescere, innaffiatele regolarmente e preparatevi per un ricco raccolto.

Marta Albè

Fonte foto: hgtv.com

Leggi anche: Come realizzare un orto verticale sul balcone

Segui Radici su Twitter e Facebook.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook