Arredamento? Meglio se green

divasca

DIVASCA: una vasca anni 50 in acciaio porcellanato diventa un’eccentrico divano

Al Face Festival, festival dell’arte, creatività ed ecocultura (1-10 agosto Reggio Calabria) ho incontrato Riccardo Melito, architetto e designer che ha dato vita a Ri-creazioni, un progetto che converte i materiali scartati e rifiutati, perché ormai inservibili, in oggetti di design. «L’obiettivo – dice Melito – è di dare valore aggiunto attraverso uno spirito artistico che genera prodotti dal design sostenibile».

poltrigia

POLTRIGIA: una vecchia valigia di cartone cattura il mondo nel rivestimento della sua imbottitura

Tutti di fattura artigianale e non standardizzata, anche se partono da idee di complementi d’arredo già riprodotte, le creazioni di Melito portano una ventata di sostenibilità al Sud Italia. «Da settembre partirà il sito www.m2architetturaedesign.it dove sarà possibile visitare virtualmente lo showroom e acquistare gli oggetti». Nel frattempo, chi fosse interessato può contattare il designer alla mail [email protected].

b2ap3_thumbnail_2014-08-06-19.33.45.jpg

SOLID WOOD: due tavolini ricavati da ante battenti di un antico portone dei primi del 900.

DISCO’: vecchi vinili modellati ad arte prendono forme dagli usi diversi.

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

tuvali
seguici su Facebook