Rifiuti spaziali: la Terra e’ in pericolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Spazzatura spaziale, la Terra corre un rischio da non sottovalutare. Lo dicono gli esperti che ne parleranno a Roma dall’8 al 10 maggio

Spazzatura spaziale, la Terra corre un rischio da non sottovalutare. Lo dicono gli esperti, che nel corso della 17esima International Space Conference, che si svolgerà a Roma dall’8 al 10 maggio, lanceranno l’allarme. Davvero troppi rifiuti orbitano attorno al nostro pianeta.

Una discarica spaziale ‘a cielo aperto’, che viene continuamente alimentata da nuovi rottami: frammenti di vettori e vecchi satelliti che potrebbero mettere seriamente in pericolo le attività umane nello spazio, dalla Stazione Spaziale Internazionale e dagli astronauti che vi lavorano e che vi lavoreranno, come il nostro Luca Parmitano, ai numerosi satelliti in orbita attorno alla Terra.

L’allarme per gli “space debris”, i detriti spaziali, desta non poche preoccupazioni tra le Agenzie spaziali di tutto il mondo, già all’opera nello studio di sistemi di “pulizia orbitale”, come lo spray Made in Italy, o di nuove soluzioni per ridurre il fenomeno sul nascere, portando al minimo la produzione di spazzatura spaziale. Con difficoltà da superare visto che finora non esiste un accordo su base internazionale.

Intanto, oltre ai successi, i voli spaziali talvolta si concludono con degli insuccessi, com’è accaduto con il recente fallimento del vettore russo Zenit-3LS che doveva portare nello spazio il grande satellite per telecomunicazioni Intelsat 27.

L’appuntamento è a Roma, tra qualche giorno, sperando che possa essere trovata una soluzione imminente.

Universo Green è anche su Facebook e su Twitter

Leggi anche:

Luca Parmitano, l’astronauta che porterà a passeggio l’Italia nello spazio

Emissioni inquinanti: la Cina pronta a portare la CO2 su Marte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook