Terre Originali: recuperiamo le terre incolte, un bando per i giovani agricoltori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Recuperare le terre incolte per incrementare la superficie agricola in Italia. Terre Originali è un bando dedicato ai giovani agricoltori delle Langhe che parte da un dato molto importante. In Italia sono presenti oltre 4 milioni di ettari di terreni incolti.

Una parte di questi terreni, circa 338 mila ettari, sono di proprietà pubblica. Per rilanciare l’agricoltura è arrivato il momento di mettere a disposizione ai giovani agricoltori i terreni abbandonati.

Il bando Terre Originali ha l’obiettivo di facilitare l’interazione tra i giovani imprenditori agricoli e la presenza di terreni abbandonati che meriterebbero di essere coltivati. Mira ad incoraggiare il ricambio generazionale in agricoltura e a favorire il ritorno dei ragazzi alla terra.

Il bando è destinato a singoli individui, a gruppi di persone che intendono formare una società o una cooperative, a giovani organizzazioni attive da non più di quattro anni, ma anche a consorzi e reti d’imprese o ad altri raggruppamenti di soggetti giuridici.

In particolare il bando si rivolge a imprenditori agricoli o aspiranti tali di età inferiore ai 40 anni, con particolare riferimento a giovani appassionati della natura e del settore agroalimentare.

I luoghi coinvolti riguardano le Langhe Monregalesi, tra Ceva, Mondovì, Dogliani, Clavesana, Carrù e Cherasco. La selezione dei 10 finalisti è prevista per il 15 febbraio 2015.

Scopri qui il bando, i criteri di selezione e come partecipare. Segui su Facebook il progetto Terre Originali per rimanere sempre aggiornato.

Marta Albè

Fonte foto: growswitch.com

Leggi anche: Terre pubbliche ai giovani agricoltori: firmiamo la petizione

Segui Radici su Twitter e Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook