Ortobello Road, un orto dove seminare diversità e coltivare legami autentici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, esiste un orto condiviso, realizzato e curato da parte di un gruppo di famiglie con bambini, al fine di dare vita ad un progetto di educazione sostenibile che sia basato su di un ritrovato e più diretto contatto con la terra e la natura. Ortobello Road viene coltivato con il metodo dell’agricoltura sinergica ed è sorto nel 2011 su di un terreno inutilizzato della città.

Ad Ortobello Road si coltivano ortaggi, cercando di mantenere viva la biodiversità agroalimentare, e legami con gli altri, ad esempio con quelle famiglie che decidono di avvicinarsi ad un progetto così interessante e coraggioso, o a semplici curiosi desiderosi di osservare un orto un po’ insolito, pronto ad accogliere varietà di ortaggi non comuni, che mai e poi mai potremmo trovare presso i punti vendita della grande distribuzione.

Il gruppo di famiglie che ha avviato l’orto ha potuto avere in adozione un’area precedentemente inutilizzata situata nel centro città da parte dell’Amministrazione Pubblica. In questo modo ha potuto prendere vita un orto-giardino condiviso, dove la biodiversità è davvero di casa e dove poter coinvolgere anche i più piccoli, per un’esperienza educativa e sostenibile allo stesso tempo.

Per i coltivatori di Ortobello Road è di vitale importanza diffondere quanto sia fondamentale la partecipazione dei cittadini per la salvaguardia della biodiversità. L’orto si trasforma dunque non soltanto in un luogo da coltivare con cura e amore, ma anche in uno spazio in cui condividere idee, aprire il confronto e fare in modo di stimolare la cultura cittadina verso stili di consumo antichi e consapevoli e abitudini di vita sostenibili.

La produzione ortiva e l’educazione ambientale si muovono di pari passo ad Ortobello Road e superano i propri stessi confini, verso gli ambiti dell’economia, della politica e del benessere sociale, ponendo in stretta considerazione come essi possano essere in grado di influenzare il nostro futuro. L’uomo deve dunque comprendere profondamente come esso sia parte integrante del territorio in cui vive e dello sviluppo dello stesso, a beneficio dell’intera società del presente e del futuro.

cavolo_rapa_ortobello_road

immagine

E per quanto riguarda la biodiversità in senso stretto, a rendere speciale Ortobello Road vi sono ortaggi a dir poco rari ed insoliti, come il cavolo rapa, di un bel viola acceso, i piselli con il baccello blu, zucche di forme e di colori diversi e varietà antiche di mais dalle tonalità sorprendenti, soltanto per citare alcune delle meraviglie che un orto curato con amore e dedizione, oltre che con attenzione alla biodiversità, può essere in grado di offrire.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook