Orti in affitto: affitta e coltiva l’orto in vacanza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Orti in affitto per le vacanze, un nuovo progetto tutto da scoprire. Viviamo in città e ci siamo disabituati al contatto diretto con la natura. La campagna spesso sembra un miraggio e non abbiamo quasi mai l’occasione di essere presenti nei luoghi dove il nostro cibo viene coltivato. Ma le cose possono cambiare.

Possiamo riscoprire gli odori e i sapori dei frutti della terra. Ecco in arrivo il progetto “Orti in affitto” con cui Trulli del Bosco sarà la prima struttura turistica in Puglia ad aderire concretamente alla Carta di Milano, iniziativa di Expo 2015 per l’alimentazione sostenibile che è stata firmata proprio oggi.

“Orti in affitto” è il primo servizio in Italia che permette ad un ospite di affittare un personale angolo di orto durante la propria vacanza. Durante il soggiorno gli ospiti avranno la possibilità di custodire un piccolo spazio di terra tutto dedicato a loro dove raccogliere verdure di stagione coltivate secondo l’agricoltura biologica.

Per alcuni visitatori potrebbe essere la prima esperienza a diretto contatto con un orto: un momento educativo e istruttivo per tutta la famiglia, sia per i genitori che per i bambini. I vantaggi dell’iniziativa sono evidenti. Finalmente grandi e piccoli potranno raccogliere con le proprie mani ortaggi freschi e di stagione, come insalate e pomodori, con cui preparare un’ottima cena estiva.

Senza dimenticare la possibilità di raccogliere fragoline selvatiche e legumi freschi da portare in tavola. Tutti i prodotti del progetto sono coltivati senza pesticidi e senza additivi chimici. Ecco che negli orti a disposizione degli ospiti troverete soltanto verdura biologica a chilometri zero.

Trascorrerete le vostre vacanze in un trullo e avrete l’orto a disposizione a meno di 50 metri di distanza. Così ritrovare il contatto con la natura e nutrirvi con del cibo sano e locale sarà davvero semplice.

Trulli del Bosco si occuperà di prendersi cura del vostro orto fino al vostro arrivo sul posto per le vacanze. Verranno utilizzati concimi naturali e semi locali nel rispetto dei tempi della natura e delle stagioni. Le prenotazioni dell’orto dovranno avvenire almeno 2 mesi prima rispetto alla data d’arrivo prevista. Dunque se state decidendo dove andare in vacanza e l’idea di avere un orto a disposizione vi attira, non esitate a chiedere maggiori informazioni scrivendo a [email protected]

Infine, per saperne di più, visitate il sito web Trulli del Bosco.

Speriamo che iniziative simili si diffondano anche in altri luoghi di vacanza. Conoscete esempi di questo tipo in altre regioni d’Italia?

Marta Albè

Fonte foto: trullidelbosco.com

Leggi anche: Quando l’orto è in affitto

Segui Radici su Twitter e Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook