Frutta Urbana: la mappa dei frutteti urbani dove raccogliere la frutta gratis

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una mappa che vi indica dove raccogliere la frutta gratis nei frutteti urbani. Frutta Urbana è il primo progetto italiano di mappatura, raccolta e distribuzione della frutta che cresce nei parchi e nei giardini di città.

L’idea alla base del progetto è molto semplice. In città la frutta cresce abbondante ovunque, formando un grande frutteto diffuso di cui poco o nulla viene raccolto. Ogni anno la frutta matura cade a terra e marcisce, creando problemi di gestione e pulizia.

Una risorsa inutilizzata, uno spreco insensato! La frutta che cresce in città non è trattata con fertilizzanti o pesticidi e quindi è meno inquinata di quella che si trova comunemente in commercio. Inoltre la frutta raccolta al momento della maturazione è più buona e ricca di nutrienti rispetto a quella che, raccolta acerba, viene da lontano.

In Italia, grazie all’associazione no profit Linaria, è nata la prima mappa della frutta da raccogliere gratis, il primo progetto italiano di mappatura, raccolta e distribuzione gratuita della frutta che cresce nei parchi e nei giardini di città.

Un progetto complesso e fortemente integrato nel territorio, Frutta Urbana ha tre obiettivi principali:

1) Alimentare: per incentivare il consumo giornaliero di frutta, fondamentale per un’alimentazione corretta e sana, di sensibilizzare e quindi informare sul tema della sicurezza alimentare e aumentare la consapevolezza su sistemi di vita più sostenibili rispetto a quelli attuali.

2) Ambientale: per sottolineare anche il valore ecologico e paesaggistico dei frutteti in ambito urbano, per diffondere e salvaguardare la biodiversità del nostro territorio, recuperare frutti antichi, creare di nuove aree verdi a bassa manutenzione, ma con un importante ruolo nell’ecosistema urbano.

3) Sociale: per vedere frutta e frutteti come una risorsa importante per la comunità, per reintrodurre saperi agronomici, botanici, gastronomici, di educazione alimentare e di condivisione.

Il progetto è attivo a Roma e Milano, ma a mio parere sarebbe fantastico estenderlo ad altre città. Possiamo aiutare la mappa della frutta urbana a crescere.

b2ap3_thumbnail_frutta-urbana-mappa.jpg

Potete seguire il progetto Frutta Urbana e i suoi sviluppi su Facebook.

Si può partecipare al progetto Frutta Urbana diventando soci, con delle donazioni e con il volontariato. Qui maggiori informazioni. Potete anche contribuire a segnalare gli alberi da cui raccogliere la frutta per inserirli nella mappa.

 

Marta Albè

Fonte foto: tomrand.net

Leggi anche: Todmorden, il paese che coltiva tutte le proprie verdure

Segui Radici su Twitter e Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook