5 curiosita’ sulla frutta

frutta curiosita

La frutta è parte di un mondo molto colorato e variegato. Ogni zona del mondo ha i propri frutti caratteristici, che possono variare a seconda del clima e della posizione geografica. In alcune parti del mondo, dunque, troviamo dei frutti del tutto sconosciuti in Italia.

Altri tipi di frutta, invece, ci sono ben noti, ma possono comunque nascondere dei segreti.

Ecco 5 curiosità sulla frutta che forse non conoscevate.

1) Le fragole non sono veri frutti

fragole falsi frutti

 

Le fragole non sono dei frutti veri e propri, bensì dei falsi frutti. A partire dai fiori la pianta produce un falso frutto, costituito dalle fragole che noi raccogliamo e mangiamo durante la bella stagione. Si tratta di una distinzione botanica. I veri frutti delle fragole sono quelli che noi consideriamo dei semi, cioè i semini di colore giallo che vediamo sulla superficie delle fragole. In botanica questi semini – dei veri e propri frutti – prendono il nome di acheni. Dal punto di vista nutrizionale, le fragole sono comunque considerate dei frutti.

2) I pompelmi possono interagire con i farmaci

b2ap3_thumbnail_pompelmo-succo.jpg

 

Attenzione al pompelmo e al succo di pompelmo se seguite cure farmacologiche. Le sostanze presenti nel pompelmo possono interagire con l’azione di alcuni medicinali, causando effetti indesiderati. Tra i farmaci da tenere in considerazione troviamo le statine, prescritte per inibire la sintesi del colesterolo, gli immunosoppressori e le benzodiazepine, ma anche gli antiaritmici e i più comuni antistaminici e antibiotici. In caso di problemi e per ulteriori informazioni, è bene chiedere un parere al medico o al farmacista.

Leggi anche: Succo di pompelmo: attenzione all’interazione con i farmaci

3) Il melone Yubari e’ il frutto più costoso del mondo

b2ap3_thumbnail_melone-yubari.jpg

fonte foto: flickr.com

Il frutto più caro del mondo è lo Yubari. Si tratta di un melone giapponese, il cui prezzo può raggiungere cifre esorbitanti. Lo Yubari è un vero e proprio frutto di lusso, che viene spesso offerto come un regalo prezioso. Negli ultimi anni la domanda d’acquisto sarebbe crollata, per via della crisi economica. Un solo melone Yubari può raggiungere il prezzo di 160 dollari. E acquistandone due il prezzo scontato è di 265 dollari.

4) Non tutte le arance sono arancioni

b2ap3_thumbnail_arance-verdi.jpg

fonte foto: buzzfeed.com

Non tutte le arance sono di colore arancione. Alcuni frutti sono già maturi, anche quando appaiono ancora verdi o gialli. In Brasile, ad esempio, le temperature non sono quasi mai abbastanza fredde e dunque il pigmento verde dato dalla clorofilla non scompare dalle bucce, che non assumono la colorazione a cui siamo abituati. Il Brasile è tra i maggiori produttori di arance nel mondo, eppure nei supermercati non troviamo mai arance gialle o verdi. Perché? Il motivo è molto semplice. Le arance vengono trattate con etilene per fare in modo che la clorofilla scompaia. Così le bucce passano dal verde al giallo, fino all’arancione.

5) Il melograno può contenere più di 1000 chicchi

b2ap3_thumbnail_melograno-chicchi.jpg

 

Quanti chicchi può contenere un melograno? Probabilmente nessuno di noi li ha mai contati. La botanica ha smentito un’antica affermazione contenuta nella Torah, secondo cui ogni melograno (o melagrana) conterrebbe 613 semi. In realtà, pare proprio che un singolo melograno possa contenere anche più di 1000 chicchi. Nella tradizione ebraica, il melograno rappresenta l’onestà e la correttezza. Il numero 613 è simbolico e corrisponde alle prescrizioni scritte nella Legge: 365 divieti e 248 obblighi.

Leggi anche: Melograno: come sgranarlo e come preparare il succo

 

Marta Albè

Leggi anche: I 10 alberi piu’ strani del mondo

Segui Radici su Twitter e Facebook.

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

tuvali
seguici su Facebook