Semi di zucca: come conservarli per la semina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avendo a disposizione una zucca biologica ed un fazzoletto di terra è quasi impossibile resistere alla tentazione di provare a conservare i semi di zucca per piantarli in seguito nel proprio orto. Conservare i semi di zucca è molto semplice e permette di non doverli acquistare appositamente. I semi di zucca in sovrappiù possono trasformarsi in un regalo o in una possibilità di baratto con altri ortisti.

E’ necessario aprire la zucca, come di consueto, dividendola a metà. Prima di iniziare a pelare la zucca e a rimuoverne la polpa, procedete con l’estrazione dei suoi semi, con le mani o con l’aiuto di un coltello o di un cucchiaio, ma sempre con delicatezza. Alcuni filamenti interni della zucca potrebbero rimanere aderenti ai semi.

E’ importante rimuovere i filamenti dai semi, aiutandosi ponendo gli stessi su di un colino ed al di sotto di un filo d’acqua, in modo tale da sciacquarli brevemente. A questo punto potete lasciare scolare i semi ed in seguito asciugarli con un panno di cotone. I semi di zucca devono essere selezionati. I semi troppo piccoli, rotti o contusi andrebbero scartati, in favore dei semi più grandi, che possono garantire maggiori possibilità di germinazione.

Ora i semi prescelti – che probabilmente potranno essere in numero maggiore rispetto a quanti ne riuscireste a piantare nel vostro orto – dovranno essere posizionati su di un telo di cotone disteso su di un piano e lasciati asciugare naturalmente, al riparo dall’umidità, per una settimana.

Trascorso tale periodo di tempo, i semi di zucca potranno essere trasferiti in un luogo fresco ed asciutto per la conservazione. La soluzione ideale consiste nel riporre i semi di zucca in un sacchetto di carta o in una busta da lettera, da conservare in una scatola che avrete prescelto per riporre le vostre sementi, preferibilmente in legno o in cartone.

A partire dal mese di aprile potrete iniziare la semina in semenzaio. Quando le piantine giungeranno ad un’altezza di 8-10 centimetri potranno essere trasferite nell’orto, ad una distanza di almeno mezzo metro l’una dall’altra. La semina in semenzaio garantisce il vantaggio di poter selezionare le piantine più robuste da trapiantare nell’orto, ma la semina può essere effettuata anche direttamente in pieno campo, con l’arrivo di un clima mite e primaverile, posizionando i semi ad una profondità di circa 5 centimetri al di sotto del terreno. La zucca preferisce una posizione soleggiata. È bene dunque tenerne conto prima di iniziare a progettare il proprio orto primaverile.

Marta Albè

Leggi anche:

Conservare i semi: 5 idee creative

Semi di zucca: 10 proprietà benefiche

Zucca: proprietà e benefici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook