Conservare i semi: 5 idee creative

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I semi devono essere conservati in un luogo fresco e asciutto, preferibilmente in contenitori sottovuoto, sia che si tratti di semi acquistati, sia che si sia deciso di mettere da parte i semi derivanti da quanto coltivato nel proprio orto, che devono essere ben puliti, lavati e lasciati asciugare all’aria prima di essere conservati fino alla semina successiva. Vi potrebbe essere utile in proposito la lettura della guida Come conservare i semi del tuo orto.

Scatoline delle caramelle

Conservare i semi - Fonte foto: Eperimentoverde.tumblr.com

Fonte foto: Tumblr.com

Ecco un’idea per recuperare dei contenitori alimentari che possono essere adatti alla conservazione dei semi, come le note scatoline in plastica delle caramelle, che sono munite di una pratica chiusura a click-clack e che permettono di conservare soprattutto i semi più piccoli, senza il timore che possano fuoriuscire da bustine o sacchetti. Su ognuna di esse può essere applicata un’etichetta per riconoscere facilmente i vari semi.

Portaperline

Conservare i semi - Fonte foto: Bhg.com

Fonte foto: Bhg.com

Altri contenitori utili per la conservazione dei semi sono le varie scatoline che in precedenza contenevano delle perline, delle pailettess, o altri piccoli oggetti e decorazioni utilizzate nella creazione di opere artistiche e nei vari hobby e passatempi che prevedono il fai-fa-te. Anche in questo caso possono essere utilizzate delle etichette fatte a mano su carta di recupero per il riconoscimento dei semi.

Barattoli di vetro

Conservare i semi - Fonte foto: Savvyliving.com

Fonte foto: MarthaStewart.com

I barattoli di vetro a chiusura ermetica sono perfetti per conservare sia i semi sfusi che i semi contenuti in bustine che siano già state aperte, in modo da poterli riporre al meglio, evitando il rischio che alcuni di essi vadano accidentalmente persi. Utilizzate un unico barattolo grande per riporre i semi contenuti in più bustine eventualmente ripiegate e chiuse con una graffetta e impiegate vari barattoli più piccoli per i diversi semi sfusi. Nei barattoli è possibile inserire dei piccoli sacchetti in tela contenenti del bicarbonato, per assorbire l’umidità.

Album per le foto

Conservare i semi - Fonte foto: Onehundreddollarsamonth.com

Fonte foto: Onehundreddollarsamonth.com

È probabile che con la diffusione delle fotografie digitali abbiate tenuto da parte dei vecchi album per le fotografie rimasti vuoti. Ecco allora che gli scompartimenti pensati per inserire le fotografie diventano una soluzione adatta per inserire in maniera ordinata le bustine contenenti i propri semi, che saranno immediatamente riconoscibili. Avrete creato così il vostro primo archivio per semi.

Portatessere

Una seconda idea per creare un archivio per i propri semi, in cui è possibile conservare sia semi acquistati ancora contenuti nelle loro bustine, sia semi del proprio orto da riporre in bustine di carta fai-da-te, consiste nello sfruttare gli scompartimenti dei fogli portatessere, che solitamente si utilizzano per contenere i biglietti da visita o per il collezionismo. I fogli potranno essere inseriti in un quaderno ad anelli e si sarà così ottenuto il proprio archivio dei semi casalingo.

Marta Albè

Leggi anche: Sementi: da dove si inizia?

Foto cover: Livingwithgoats.com

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook