Ambiente e Web al Festival Internazionale del Giornalismo 2013 #ijf13

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In occasione dell’edizione 2013 del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, nella giornata del 24 aprile, mi è stata offerta la possibilità di partecipare ad un incontro tematico dal titolo “Web 2.0 e tradizione: insieme per l’ambiente”. L’incontro è stato reso possibile da CARE, spin-off dell’Università degli Studi di Perugia, grazie al quale ha preso vita il social network EnviNet, nato per raccogliere idee per la sostenibilità.

L’incontro ha avuto una durata di due ore ed è stato ospitato presso la Sala dei Notari, all’interno del Palazzo dei Priori di Perugia. L’evento ha permesso a sei relatori di esporre la propria esperienza ed opinione riguardo all’utilizzo del Web per la diffusione delle tematiche ambientali. Accanto all’attenzione per le possibilità di comunicazione offerte da internet, non è mancato l’interesse per la tradizione, con particolare riferimento al fumetto, grazie all’intervento del disegnatore Mirco Maselli, il quale ha colto l’occasione di presentare il proprio libro illustrato dedicato al tema dei rifiuti, che porta il titolo di “Storia dell’immondizia”.

Gli interventi dei relatori sono stati moderati da parte di Antonio Boggia, professore dell’Università degli Studi di Perugia. Gran parte dell’organizzazione dell’evento è stata affidata ad Angela Pitteri, laureatasi presso la Facoltà di Agraria ed ora impegnata nella diffusione delle tematiche ambientali e sostenibili attraverso CARE ed EnviNet.

A ciascun relatore sono stati assegnati 8 minuti di tempo per esporre nella maniera più chiara e sintetica possibile la propria attività. Il pubblico presente nella sala del workshop era composto prevalentemente da ragazzi delle scuole primarie e secondarie, fino all’università, cioè proprio da coloro che in futuro si troveranno a garantire la difesa dell’ambiente e del territorio.

Sono intervenuti, in ordine di tempo: Antonio Palumbo, esperto di cultura degli alberi ed impegnato nella diffusione della stessa; Marta Albè, redattrice web e blogger ambientale; Simone Zuin, fondatore del blog Decrescita Felice Social Network, che ha presentato i concetti alla base della decrescita; Lucia Rocchi, ricercatrice universitaria che ha approfondito il funzionamento e le finalità del social network EnviNet; Elena Livia Pennacchioni, direttore di Italia Ambiente; Michele Cavallucci, co-fondatore e responsabile Internet di Perugia Meteo, vicedirettore dell’Osservatorio Meteo-Sismico di Perugia.

Anch’io sono intervenuta, presentando la mia attività di redattrice web e di blogger impegnata nella diffusione delle tematiche ambientali e sostenibili, sia attraverso internet che nella vita quotidiana non virtuale. Al centro del mio intervento, incentrato sul tema “Ambiente: Web 2.0 e oltre”, ho cercato di esprimere il mio punto di vista riguardante il legame tra internet, ambiente e comunicazione delle tematiche sostenibili.

A mio parere, il Web non dovrebbe essere considerato un fine o un punto di arrivo, ma un mezzo utile che possa incentivare le buone pratiche ecologiche nella vita concreta, portando all’organizzazione di momenti di incontro faccia a faccia tra coloro che desiderino provare ad impegnarsi nella difesa dell’ambiente e del territorio a partire dai luoghi di abitazione e di vita di ciascuno. È per tale motivo che all’interno del presente blog alterno post ricchi di consigli concreti, dedicati ad esempio alla cura dell’orto, a notizie relative al mondo degli orti urbani e dell’agricoltura biologica ed a possibilità di incontro legate all’organizzazione di eventi concreti tesi a riavvicinare mondo urbano e universo rurale che si tengono nel nostro Paese.

Vi potrebbe interessare consultare i seguenti link:

– Il video dell’intero workshop, con gli interessanti interventi di tutti i relatori.

– L’articolo dedicato al workshop all’interno del sito del Festival del Giornalismo.

– Il post in cui Simone Zuin racconta l’evento.

– Alcune fotografie di coloro che sono intervenuti.

Marta Albè

Puoi seguire gli aggiornamenti del blog Radici su Facebook e Twitter.

Per ulteriori informazioni puoi contattarmi via e-mail all’indirizzo: [email protected].

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook