Liberta' di proibire gli OGM per gli Stati UE: firmiamo la Petizione

href="http://www.avaaz.org/it/petition/Liberta_di_proibire_la_vendita_e_la_coltivazione_di_sementi_geneticamente_modificate_per_ogni_Stato_Membro_della_UE/?cYtABab" target="_blank">petizione per garantire la libertà di proibire la vendita e la coltivazione di sementi OGM per ogni Stato Membro della UE. Ciò che si teme è che l’utilizzo di sementi OGM in agricoltura possa trasformarsi in una sorta di obbligo a cui i singoli stati europei non potranno opporsi.

La normativa europea appare al momento ambigua e sembra lasciare ad ogni Stato la possibilità di sostenere o di opporsi all’introduzione di sementi OGM sul proprio territorio. A seguito di una sentenza emessa lo scorso settembre in merito ad una causa intentata da parte della multinazionale Pioneer Hi Bred Italia contro il Ministero dell'Agricoltura per la procedura seguita nella pratica di autorizzazione di OGM già ammessi da parte dell'Unione Europea, erano giunte immediatamente le rassicurazioni di Coldiretti, secondo cui essa non avrebbe dovuto essere ritenuta valida per l’Italia, in quanto nel nostro Paese lo stop agli OGM non è stato stabilito in via generale, ma nella forma di un provvedimento interministeriale.

La questione è però ancora aperta per quanto riguarda tutti gli altri stati dell’Unione Europea – e non è detto che l’Italia ne sarà esclusa – in quanto in base alla sentenza ogni Paese UE non sarebbe autorizzato a bandire le sementi OGM introdotte all’interno di esso seguendo le procedure di autorizzazione stabilite per l’Europa.

La petizione per la difesa della libertà di scelta per quanto riguarda gli OGM è nata nel timore che le multinazionali delle sementi, Monsanto in primis, possano in qualche modo influenzare le decisioni politiche in materia di OGM a livello europeo. Il mais OGM Monsanto "Mon 180" è già coltivato in alcuni stati europei come Spagna, Portogallo, Slovacchia, Repubblica Ceca, Romania e Polonia. Esso rappresenta la varietà OGM più diffusa nell'agricoltura europea, con un incremento del 25% nel 2011, secondo il rapporto dell'International Service for the Acquisition of Agri-biotech Applications (ISAAA),

La petizione, lanciata tramite Avaaz, tra gli altri da Amerigo Sivelli, Michela Paganini e Matteo Hambrecht, sarà indirizzata al Parlamento Europeo, a cui verrà richiesto di assicurare che qualunque Stato Membro sia libero di proibire la vendita e la coltivazione di sementi geneticamente modificate già approvate dalla normativa europea, mantenendo così il dibattito sugli OGM più vicino alla popolazione.

 

Firmate qui la petizione e contribuite a diffonderla.

 

Marta Albè

Vota:
Vivisezione: ancora rinviato il voto sull’articolo...
Vertikale, il Centro d'arrampicata più sostenibile...
 

Commenti 7

Ospite - laura paderni il Mercoledì, 21 Novembre 2012 22:30

mangiateli voi gli ogm

0
mangiateli voi gli ogm
Ospite - luciana il Mercoledì, 21 Novembre 2012 21:45

assolutamente contraria!

0
assolutamente contraria!
Ospite - luciana il Mercoledì, 21 Novembre 2012 21:47

assolutamente contraria, firmo la petizione

0
assolutamente contraria, firmo la petizione
Ospite - laura paderni il Mercoledì, 21 Novembre 2012 21:51

voglio mangiare quello che decido io

0
voglio mangiare quello che decido io
Ospite - ele il Venerdì, 30 Novembre 2012 22:24

firmo anch'io la petizione

0
firmo anch'io la petizione
Ospite - elvira ambrosino il Venerdì, 21 Dicembre 2012 08:56

un cibo piu' sano rispettando l'ambiente!

0
un cibo piu' sano rispettando l'ambiente!
Ospite - eva il Martedì, 14 Maggio 2013 16:23

Guardate che OGM non è pericoloso, anzi!

0
Guardate che OGM non è pericoloso, anzi!
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 26 Luglio 2017